X hits on this document

PDF document

OPPORTUNITÀ ALL'ESTERO Aggiornamento del 24/01/2015 - page 42 / 48

107 views

0 shares

0 downloads

0 comments

42 / 48

“Lavoro: dove?”

www.progettogiovani.org

Opportunità in Europa

all'interno della striscia. I giorni precedenti la mia partenza sono stati i più sanguinosi di tutta l'operazione o per lo meno sono stati quelli in cui i media occidentali si sono focalizzati di più sulla faccenda. Proprio per questo motivo la decisione di partire è stata combattuta tuttavia considerando la preziosissima esperienza vissuta posso dire di non avere rimpianti. Dovevamo essere 6 volontari ma solo 3 di noi si sono presentati all'appuntamento a Betlemme.

In particolare un volontario è stato fermato all'aeroporto di Tel-Aviv e, dopo una notte a Ben Gurion, è stato rispedito in Italia. Insieme a noi si è aggiunto Ward, un volontario palestinese che è stato la nostra guida nel mondo arabo oltre che essersi rivelato una persona grandiosa.

Divido il report in tre parti tematiche per non dilungarmi troppo:

Campo di volontariato e organizzazione del lavoro

Il nostro era un campo sperimentale e ci era stato più volte detto che il programma della attività di volontariato avrebbe subito dei cambiamenti. Tuttavia arrivati al villaggio il nostro coordinatore Mahmood ci propone un piano del tutto identico a quello dell'infosheet seppur in ordine diverso: 3 giorni di Summer Camp con i bambini, 3 giorni di attività legate al turismo, 3 giorni di visite in giro per la West Bank, 3 giorni di lavoro nei campi, un giorno jolly più i due venerdì liberi con manifestazione per chi vuole. Cominciano quindi i primi giorni con i bambini che da tre diventano quattro. Un lavoro decisamente faticoso ! Soprattutto per il problema della comunicazione tra noi e i bambini perché avevamo come tramite dei volontari palestinesi che anch'essi non parlavo tutti benissimo l'inglese...continua a leggere TORNA ALL'INDICE

CROWDFUNDING - FREEZE OR I SHOOT Segnaliamo un crowdfunding lanciato da Eleonora, volontaria che è stata in Palestina fino allo scorso

Maggio. Ha vissuto a Nabi Saleh, dove ha fatto diverse attività, alcune delle quali riguardanti il L'obiettivo del crowdfunding è inviare delle fotocamere proprio a Nabi Saleh, come prezioso

mediattivismo. strumento per

raccontare, per testimoniare e per diffondere.

Freeze or I shoot Watch the Video

no ratings yet

64 views

FREEZE OR I SHOOT

The resistant village of Nabi Saleh - West Bank

Living under occupation means being continuously exposed to human rights violations -new media can be a powerful weapon in showing the truth.

A small village of 500 inhabitants in the Occupied Palestinian Territories is challenging the Israeli occupation choosing nonviolent actions.

Nabi Saleh is very well known to be one of the most active resistant villages of the West Bank and an essential element of the Popular Struggle Committee. Since 2009, every Friday, it stages nonviolent demonstrations in objection to the expansion of the Halamish settlement, against the confiscation of Palestinian land and against the Israeli occupation in its whole.

Mediactivism is a powerful tool to expose the criminal acts of Israel and build an alternative narrative to the predominant biased one. This is why Nabi Saleh, since the beginning of its struggle, has funded a Media Centre named TammiPress composed by Mohammad Attalah (journalist and social network chief), Helmi Tamimi (photographer) and Bilal Tamimi, the eye of Nabi Saleh (videomaker).

However, to ensure the continuity of the popular struggle in a long term view, we realized that it's necessary to train the new generations and actively involve them in the political activities in order to raise their awareness and to promote accountability amongst them.

According to the willingness and the skills, we selected a group of young women who will be trained in order to develop citizen journalistic skills. They will be taught to:

A cura dei CIG di Latisana e Lignano Sabbiadoro

42

Document info
Document views107
Page views107
Page last viewedSun Dec 04 12:24:12 UTC 2016
Pages48
Paragraphs1515
Words21232

Comments