X hits on this document

Word document

Linee guida per un orientamento basato - page 14 / 58

149 views

0 shares

0 downloads

0 comments

14 / 58

l’esperienza nel settore e le competenze dello staff.

I.4.5. Bias

È importante tenere presente che ogni sito web ha uno scopo specifico e ciò ovviamente influenza la natura dei suoi contenuti. Inoltre, i siti web sono prodotti da persone che sono soggette a bias e l’utente dovrebbe esserne consapevole, prima di iniziare a navigare. Per esempio, un sito web prodotto da un’istituzione quale il Ministero del Lavoro, sebbene fondamentalmente attendibile, può offrire prevalentemente informazioni su aree del mercato del lavoro ove vi sia maggior richiesta di professionalità. Questo potrebbe spingere inconsciamente un utente verso aree occupazionali diverse da altre probabilmente più adatte alla sua personalità o alle sue competenze.

In altri casi un sito web può avere un intento più forte e mirato. Per esempio, un sito web creato da una università può cercare di convincere potenziali studenti sul fatto che si tratti della scelta migliore per loro. Può mettere in risalto gli aspetti positivi dei corsi, i metodi d’insegnamento, le risorse e la sua ubicazione, minimizzando o ignorando completamente potenziali inconvenienti, con cui gli studenti potrebbero imbattersi (come per esempio il fatto che l’università si trovi in un paese o in una città con un alto costo della vita).

In questo caso, l’influenza dei bias è molto forte, ma almeno chiara. È abbastanza ovvio che sito web come questi cercano di dare un’immagine positiva dell’istituzione che promuovono. Nel caso di altri servizi Internet può non essere così. Può trattarsi di siti che dichiarano di erogare “servizi orientativi” ma, di fatto, stanno fondamentalmente cercando di assoldare persone per costosi corsi di formazione. In casi come questi, un utente potrebbe trovarsi a compilare dei “test” on-line, dai quali risulterà un profilo particolarmente adatto a svolgere un certo tipo di lavoro, a cui prepara il corso di formazione consigliato dal sito.

I bias quindi influenzano il tipo di informazioni ed i servizi offerti dal sito. È difficile comunque evitare bias, quando si sviluppa un sito. Il fatto che questo fattore sia più o meno presente non dovrebbe comunque essere un deterrente per l’utente. È invece importante che l’utente sia consapevole di ciò, potendo valutare i contenuti del sito con le dovute cautele.

I.4.6. Panoramica o diversità socio-culturali

È praticamente impossibile produrre un sito che sia neutrale per tutti i target di utenza, poiché non è possibile soddisfare tutti allo stesso tempo e con lo stesso tipo di contenuti. Per questo, un sito web dovrebbe favorire la trasparenza e dichiarare apertamente i fondamenti su cui si basano i sui prodotti.

I.4.7. Credibilità

Un utente che naviga un sito web per la prima volta dovrebbe domandarsi se sembra attendibile ovvero se presenta temi ben argomentati, spiega chiaramente i contenuti, è ben equilibrato e riconosce che ci possano essere punti di vista diversi. Un sito web che esprime opinioni molto specifiche su dei fatti, per esempio che dichiara che senza alcun dubbio in una determinata professione si registrerà il più alto numero di assunzioni nell’arco di 10 anni, dovrebbe essere trattato con cautela (Leth & Thurén, 2000). È anche importante che un sito web tracci una demarcazione tra fatti concreti e tendenze e opinioni, per quanto ben fondate.

Document info
Document views149
Page views150
Page last viewedTue Dec 06 10:08:31 UTC 2016
Pages58
Paragraphs892
Words21001

Comments