X hits on this document

143 views

0 shares

0 downloads

0 comments

39 / 74

Articolo 25

Fondo di garanzia sociale per i giovani

1. La Regione promuove la costituzione di un fondo di garanzia sociale per i giovani, volto a realizzare i progetti e le vocazioni giovanili attraverso strumenti di incentivazione, che favoriscono, con priorità per le giovani donne, il reperimento di risorse finanziarie per l’avvio di nuove attività imprenditoriali,  il consolidamento di attività già esistenti.

2. Sul fondo di cui al comma 1 possono essere attivati i seguenti strumenti:

a)

il finanziamento di avvio, finalizzato alla creazione di imprese giovanili, prevede agevolazioni a fondo perduto di importo massimo di euro trentamila per l’avvio di nuove attività di tipo imprenditoriale, includendo tra le spese agevolabili, sia in conto investimento che in conto gestione, l’acquisto di beni materiali e immateriali e l’acquisizione di servizi. Non è agevolabile l’acquisto di immobili o di beni mobili registrati.

b)

il finanziamento di consolidamento prevede agevolazioni a fondo perduto per un importo massimo di euro quindicimila per il rilancio di imprese giovanili già esistenti o in crisi, includendo tra le spese agevolabili l’acquisto di beni materiali ed immateriali e l’acquisizione di servizi, sia in conto investimento che in conto gestione. Non sono agevolabili l’acquisto di  immobili e di beni mobili registrati.

3.  Per imprese giovanili si intendono esclusivamente:

    a)  le ditte individuali i cui titolari hanno un’età compresa tra i 18 ed i 25 anni;

    b)  le società di persona composte interamente da giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni.

4.  Con delibera di Giunta regionale, da adottarsi entro sessanta  giorni dalla pubblicazione della presente legge e previa acquisizione del parere della competente commissione consiliare, sono individuati, con apposito bando, i criteri, gli importi di contributi e le modalità di erogazione degli stessi.

Commento

E’ costituito un Fondo di garanzia sociale per i giovani allo scopo di incentivare l’attività imprenditoriale dei giovani, in particolare delle donne. Attraverso tale Fondo, infatti, si finanziano sia l’avvio che il consolidamento di ditte individuali e di società di persone composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Tra le peculiarità del Fondo emerge l’ampia libertà e fiducia riconosciuta ai giovani imprenditori nell’utilizzo dei relativi finanziamenti. Da un lato, infatti, sono ammesse a finanziamento le spese, sia in conto investimento che in conto gestione, l’acquisto di beni materiali ed immateriali e l’acquisizione di servizi; dall’altro, si tratta di agevolazioni esclusivamente a fondo perduto. Infine, il termine di 60 giorni (dall’entrata in vigore della finanziaria), entro il quale la Giunta deve emanare i relativi bandi, contenenti i criteri, gli importi e le modalità di erogazione dei contributi, è indicativo del carattere prioritario attribuito agli interventi in questione.

Document info
Document views143
Page views143
Page last viewedFri Dec 02 22:57:32 UTC 2016
Pages74
Paragraphs1062
Words28181

Comments