X hits on this document

175 views

0 shares

0 downloads

0 comments

47 / 74

Articolo  30

Capitalizzazione aziende di trasporto pubblico locale su ferro, gestione e funzionamento delle infrastrutture ferroviarie in concessione.

1. Fermo restando il disposto di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422, al fine di capitalizzare le società esercenti l’attività di trasporto pubblico locale ferroviario, SEPSA  Spa, Circumvesuviana Srl e Metro Campania Nord-Est Srl, sono conferiti all’ente autonomo Volturno  Srl, ai sensi degli articoli 2464 e seguenti del codice civile, beni patrimoniali disponibili ed indisponibili e quelli non più utilizzabili di cui ai relativi allegati dell’accordo di programma del 10 febbraio 2000 stipulato tra il ministero dei trasporti e della navigazione e la regione Campania in attuazione del citato decreto legislativo n. 422/97, articolo 8, commi 3 e 4.

2. Il  conferimento di cui al comma 1 può essere eseguito per l’intera quantità dei beni ovvero frazionatamente secondo le procedure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 novembre 2000 pubblicato nella gazzetta ufficiale n. 303, S. O. del 30 dicembre 2000 e sulla base delle schede identificative di ciascun bene previste dall’articolo 4, comma 2, del citato decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, predisposte dallo stesso ente autonomo Volturno Srl.

3. I costi dell’iniziale funzionamento delle opere infrastrutturali realizzate nell’ambito del sistema di metropolitana regionale gravano, in misura non superiore al dieci per cento sui fondi destinati alla realizzazione delle stesse.

4. Ai concessionari della gestione delle infrastrutture ferroviarie di interesse regionale è riconosciuto un incremento dell’aliquota percentuale attualmente corrisposta per spese di gestione tecnica ed amministrativa necessarie alla realizzazione delle infrastrutture medesime, pari  al 3,5 per cento dell’ammontare degli investimenti realizzati annualmente. Le relative risorse finanziarie trovano copertura nei quadri economici degli interventi. La presente disposizione è recepita negli stipulandi contratti di programma.

Commento

Il decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422 disciplina il conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale. L’articolo 8 dello stesso decreto legislativo riguarda i servizi ferroviari di interesse regionale e locale non in concessione a F.S. S.p.A..

Secondo tale articolo sono delegati alle regioni le funzioni e i compiti di programmazione e di amministrazione inerenti:

a)

Le ferrovie in gestione commissariale governativa, affidate per la ristrutturazione alla società Ferrovie dello Stato S.p.A. dalla legge 23 dicembre 1996, n. 662;

b)

Le ferrovie in concessione a soggetti diversi dalle Ferrovie dello Stato S.p.A..

Il comma 3 dispone che le regioni subentrano allo Stato, quali concedenti delle ferrovie sulla base di accordi di programma con i quali sono definiti, tra l’altro,  per le ferrovie in concessione (di cui al punto b), i finanziamenti diretti al risanamento tecnico-economico.

I conferimenti previsti al comma 1, dell’articolo 30 della legge finanziaria in esame, potrà essere eseguito per l’intera quantità dei beni ovvero frazionatamene secondo le procedure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 novembre 2000 pubblicato nella gazzetta ufficiale n. 303, del 30 dicembre 2000, decreto che regola l’individuazione e il trasferimento alle regioni delle risorse per l’esercizio delle funzioni e compiti conferiti.

Document info
Document views175
Page views175
Page last viewedWed Dec 07 08:43:21 UTC 2016
Pages74
Paragraphs1062
Words28181

Comments