X hits on this document

210 views

0 shares

0 downloads

0 comments

51 / 74

i quali sono già stati ammessi i relativi decreti di finanziamento, possono chiedere la devoluzione degli stessi per altre opere, anche nell’ipotesi non sia stato ancora contratto il relativo mutuo, sempreché la risorsa regionale sia ancora disponibile in bilancio. Il decreto di devoluzione è subordinato all’acquisizione della deliberazione di Giunta comunale, esecutiva ai sensi della legge, con la quale l’amministrazione dispone di farsi carico, con proprie risorse e non afferenti finanziamenti regionali, di tutti gli anni, le spese, già maturate o che si manifestano in futuro, inerenti il progetto originariamente finanziato con le risorse che si intendono devolvere.

28. Per la parte conforme ai piani territoriali sovraordinati adottati –piano territoriale regionale – PTR-, piano territoriale di coordinamento provinciale – PTCP-,  piani di settori-  nonché per la parte che risulterà conforme ai piani sovraordinati, successivamente alla loro adozione  -PTCP, piani di settori- è confermata e prorogata la validità dei piani regolatori ASI vigenti alla data di entrata in vigore della legge regionale 22 dicembre 2004, n. 16 fino alla esecutività dei PTCP che, ai sensi dell’articolo 18 della citata legge regionale, hanno valore e portata di piano regolatore delle aree dei consorzi industriali di cui alla legge regionale 13 agosto 1998, n. 16.

29. Il primo capoverso del comma 3, dell’articolo 33, della legge regionale 16/04, dalle parole “Le quote edificatorie…” fino alle parole “…ricadenti nel comparto”, è soppresso.

30. Il comma 5 dell’articolo 33 della legge regionale 16/04 è abrogato.

31. Le iniziative di cui all’articolo 3, comma 8, della legge regionale 11 agosto 2001, n. 10,  sono finanziate entro il 31 dicembre 2007 con risorse proprie della Regione. Entro tale data l’assessorato competente completerà tutti gli eventuali necessari provvedimenti autorizzativi e le istruttorie utili a comprovare la validità e l’attualità delle iniziative finanziabili. In mancanza, l’assessorato produce per il 2008 il nuovo programma d’incentivazione riferito alle stesse aree oggetto degli interventi di cui al presente comma.

32. E’ istituito il Premio Strega Europeo a favore della “Fondazione Goffredo e Maria Bellonci”. La Giunta regionale è delegata al finanziamento.

33. E’ istituito il premio Ambiente Campania. La Giunta regionale provvede a finanziare e a disciplinarne la realizzazione.

34. La lettera b) dell’articolo 4 della legge regionale 23 dicembre 1986, n. 41, come modificato dalla legge regionale 6 aprile 1995, n. 15 è così modificata:

     “b)l’importo residuo è ripartito a favore dei soggetti e nella misura così come di seguito indicati:

          1. cinque per cento dello stanziamento  regionale  è erogato all’associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra - ANMIG;

          2. dieci per cento dello stanziamento regionale è erogato all’unione nazionale mutilati per sservizio - UNMS;

    3. cinque per cento dello  stanziamento  regionale  è  erogato  all’associazione  nazionale  vittime  civili   di guerra - ANVCG;

          4. venti per cento dello stanziamento regionale è  erogato  all’associazione  nazionale  mutilati  e  invalidi civili – ANMIC;

5. venticinque per cento dello stanziamento regionale è erogato all’associazione  nazionale  mutilati  ed  invalidi del lavoro - ANMIL;

6. quindici per cento dello stanziamento regionale è erogato all’ente nazionale sordi - ENS;

7. venti per cento dello stanziamento regionale è erogato all’opera nazionale mutilati invalidi civili.”

35. All’articolo 3 della legge regionale 11 febbraio 2003, n. 2, è aggiunto il seguente comma:

     “2. I prodotti di cui al comma 1 sono erogabili direttamente dalle ASL  o attraverso le farmacie e punti vendita convenzionati. Il competente assessorato disporrà che le relative convenzioni siano stipulate entro novanta giorni dalla presentazione delle richieste”.

36. Al comma 4, articolo 2 della legge regionale 27 agosto 2002, n. 17, introdotto dall’articolo 1 della legge regionale 27 dicembre 2002, n. 30, sono eliminate le parole da “legge finanziaria” fino a “assistenza sanitaria” e sostituite con “quota parte delle maggiori entrate derivanti dagli articoli 2 e

Document info
Document views210
Page views210
Page last viewedSat Dec 10 18:52:15 UTC 2016
Pages74
Paragraphs1062
Words28181

Comments