X hits on this document

141 views

0 shares

0 downloads

0 comments

58 / 74

Art. 33

Norme in materia fitosanitaria

1. Al fine di garantire il mantenimento in vita delle risorse genetiche a rischio di estinzione, mediante la conservazione ex situ, si istituisce la banca regionale del Germoplasma, con il compito di svolgere tutte le operazioni dirette a salvaguardare il materiale in esso conservato da qualsiasi forma di contaminazione, alterazione e distruzione.

2. Nel contempo si istituisce la rete di conservazione e sicurezza delle risorse genetiche a rischio di estinzione attraverso la conservazione ex situ ed in situ.

3. Della rete fanno parte i coltivatori custodi.

4. E’ coltivatore custode colui che provvede alla conservazione in situ delle risorse genetiche a rischio di estinzione,  provvede alla messa a dimora e coltivazione delle specie, salvaguardandole da ogni rischio di contaminazione, alterazione o distruzione, diffonde la conoscenza e la coltivazione, effettua il rinnovo dei semi di specie erbacee conservati nella banca regionale del Germoplasma.

5. Gli interventi di tutela e di aiuto sono localizzati in particolare nelle aree protette, sia nazionali che regionali, ed esclusivamente per le varietà iscritte ai repertori regionali delle risorse genetiche a rischio di estinzione.

6. Gli aiuti consistono nella erogazione di incentivi e agevolazioni strettamente legati alla varietà e per superficie coltivata e per numero di piante per varietà conservata.

7. Sono beneficiari degli aiuti di cui al comma 6 gli agricoltori, singoli o associati, e altri soggetti pubblici individuati per la conservazione ex situ.

8. Alla gestione della banca provvede il competente settore regionale che può avvalersi di altre istituzioni e centri di ricerca che hanno direttamente condotto per conto dell’ente regionale programmi di conservazione, selezione e moltiplicazione del Germoplasma autoctono.

9. Con apposito regolamento è disciplinato:

a)

il funzionamento e le attività della banca;

b)

i criteri per l’iscrizione ed il funzionamento del repertorio regionale;

c)

le attività, i divieti e gli obblighi degli agricoltori custodi ed i relativi contributi.

Commento

La norma in esame prevede l’istituzione della banca regionale del Germoplasma, al fine di garantire la salvaguardia delle risorse genetiche a rischio di estinzione; e la rete di conservazione e sicurezza delle medesime risorse.

La rete è formata dai coltivatori custodi: sono considerati tali coloro che provvedono alla conservazione ex situ ed in situ delle risorse genetiche a rischio di estinzione, alla coltivazione delle specie, alla diffusione della conoscenza e della coltivazione delle stesse.

Gli aiuti previsti consistono in incentivi e agevolazioni strettamente legati alla varietà e alla superficie coltivata.

La gestione della banca è affidata al settore regionale competente.

Document info
Document views141
Page views141
Page last viewedFri Oct 28 18:10:30 UTC 2016
Pages74
Paragraphs1062
Words28181

Comments