X hits on this document

142 views

0 shares

0 downloads

0 comments

64 / 74

Art. 37

Ersac ed Ersva

1. L’ente regionale sviluppo agricolo in Campania -ERSAC-  di cui alla legge regionale 20 febbraio 1978, n. 8 e l’ente regionale sviluppo dell’artigianato -ERSVA-  istituito con legge regionale 9 agosto 1974, n. 39 sono soppressi.

2. Entro centottanta giorni dalla pubblicazione della presente legge, il Consiglio regionale, su proposta della Giunta regionale, è tenuto ad approvare un disegno di legge di riordino degli enti di cui al comma 1.

3. Il provvedimento di soppressione è operativo in caso di mancata approvazione del suddetto disegno di legge prima del termine indicato dal comma 2. In conseguenza:

a)

le relative competenze sono riassunte direttamente in capo alla Regione che subentra in ogni rapporto giuridico sia di diritto pubblico che privato;

b)

il patrimonio mobiliare ed immobiliare degli  enti di cui al comma 1 è trasferito, con diritti ed oneri relativi, sia principali che accessori, sia diretti che indiretti, alla regione Campania;

c)

gli atti formali di trasferimento sono compiuti dalla Giunta regionale;

d)

il personale degli enti è trasferito  dalla data indicata dal comma 2 nel ruolo del personale della Giunta regionale con le qualifiche e le anzianità possedute all’atto di entrata in vigore della presente legge con la salvaguardia del trattamento economico acquisito.

Commento

La finanziaria regionale prevede la presentazione da parte della Giunta regionale di un disegno di legge per il riordino di due enti regionali: ERSAC, ente regionale sviluppo agricolo in Campania; e ERSVA, Ente regionale sviluppo dell’artigianato.

Qualora il Consiglio non approvi il suddetto disegno di legge entro il termine di 180 giorni dalla pubblicazione della presente legge, i due enti saranno soppressi e le competenze degli stessi   saranno riassunte direttamente in capo alla Regione.    

La previsione di tale articolo può essere collegata all’intento, già mostrato in tema di partecipazioni regionali, di adozione di misure volte alla razionalizzazione e al contenimento delle spese regionali mediante la riorganizzazione e/o soppressione anche  degli  enti strumentali.  

Document info
Document views142
Page views142
Page last viewedFri Dec 02 20:11:42 UTC 2016
Pages74
Paragraphs1062
Words28181

Comments