X hits on this document

11 views

0 shares

0 downloads

0 comments

4 / 6

Ogni gruppo ha scelto un alunno coordinatore che lo ha guidato dalla stesura delle mappe concettuali, contenenti i punti essenziali della visione d’insieme, alla stesura definitiva su supporto cartaceo, costituito da cartoncino di dimensioni 70x100, dei materiali selezionati (testi figurativi, riproduzione di opere d’arte, componimenti in prosa e poesia in lingua originale e in traduzione, formule e teorie scientifiche, testi pubblicitari, massime e slogan).

I lavori sono stati curati nei minimi dettagli, anche dal punto di vista grafico ed estetico, con l’uso di tecniche suggerite dall’insegnante di storia dell’arte, che ha   stimolato gli alunni a sperimentare l’impiego di diversi materiali: collage, tempere, olio, pastelli, gesso e spugne. I testi realizzati sono stati esposti sulle pareti e su pannelli di un’aula dell’Istituto, secondo un percorso allestito con cura anche negli aspetti decorativi: piante, tralci di rampicanti, mazzi di spighe e l’immagine di un naturae numen  hanno trasformato l’aula in un vero “locus amoenus” che attraeva i visitatori con la riproduzione della “Montagna di St.Victoire”, di Paul Cezanne collocata di fronte all’ingresso.   

Alcuni alunni hanno curato inoltre testi di approfondimento raccolti in due volumi: il primo, dal titolo “Il mito è donna” raccoglieva la rievocazione di figure mitiche di ogni tempo, il secondo, “Il fiume è civiltà” presentava i grandi fiumi e le civiltà antiche e moderne ad essi collegate. Altri alunni hanno realizzato un volume decorato nel quale i visitatori hanno potuto esprimere, al termine del percorso, impressioni e commenti.

 L’attività di gruppi liberamente formati ha dato agli alunni l’opportunità di un’articolata discussione ed un’adeguata libertà di espressione. E’ stata valorizzata inoltre la consapevolezza che l’iniziativa di ogni singolo alunno è preziosa per la riuscita del lavoro collettivo. Si è notato un significativo miglioramento delle relazioni interpersonali, sia all’interno del gruppo classe sia tra classi e sezioni diverse, e si è valorizzato l’atteggiamento di disponibilità degli alunni più maturi nei confronti dei più piccoli o insicuri.

 L’attività extracurricolare è stata oggetto di valutazione in relazione a:   

- Impegno nella progettazione e realizzazione del lavoro

- Capacità logico-espressive

- Tenacia nel superamento delle incertezze sia di ordine culturale che emotivo

- Abilità non sempre emergenti nel lavoro curricolare.

Ulteriori particolari sono precisati dalla griglia di valutazione nel materiale allegato.

Document info
Document views11
Page views11
Page last viewedSat Dec 03 00:30:44 UTC 2016
Pages6
Paragraphs51
Words1639

Comments