X hits on this document

Word document

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004 - - page 40 / 98

264 views

0 shares

1 downloads

0 comments

40 / 98

all'interno dell'area dipartimentale. Le Unità Operative dell'area dipartimentale richiedono un elevato grado di specializzazione e di professionalità con precisi ambiti di autonomia tecnica, operativa e decisionale. Le Unità Operative funzionali e i gruppi operativi multidisciplinari sono affidati ad un dirigente e se del caso, per le materie a contenuto prevalentemente tecnico, ad un responsabile scelto tra il personale del comparto dotato di capacità, professionalità e responsabilità come da CCNL 1998/2001.

3.

La qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria ex art. 21 Legge 23.12.1978, n. 833 concernente: Istituzione del servizio sanitario nazionale, è mantenuta esclusivamente dal personale dipartimentale.

4.

I proventi derivanti dalle sanzioni di cui all'art. 21, comma 2, del D.Lgs. 19.12.1994, n. 758 concernente: Modificazioni alla disciplina sanzionatoria in materia di lavoro, e dalle altre disposizioni legislative nazionali ed UE in materia di prevenzione sono introitati dalle ASL su apposito Cap. di entrata del piano conti di cui al DPR 14.7.1980, n. 595 riguardante: Attuazione dell'art. 9 del D.L. 30.12.1979, n. 663, convertito, con modificazioni, nella Legge 29.2.1980, n. 33 recante: Norme sulla classificazione economica e funzionale della spesa, sulla denominazione dei capitoli delle entrate e delle spese, nonché sui relativi codici, delle unità sanitarie locali.

5.

Le somme di cui al comma 4 sono destinate per l'80% ai Servizi del Dipartimento di Prevenzione delle ASL; il restante 20% è trasferito alla Regione che lo destina ad iniziative di formazione e aggiornamento degli operatori della prevenzione. La somma così ripartita incrementa il budget economico riservato al Dipartimento di Prevenzione derivante dal fondo sanitario regionale.

6.

La quota dei proventi di cui al comma 5 è finalizzata a:

a)

promuovere l'attività di assistenza alle parti sociali, quali le organizzazioni di categoria e sindacali, e alle aziende del territorio di competenza;

b)

promuovere l'attività di tutoring in favore di operatori inesperti;

c)

promuovere azioni in favore del lavoro atipico e di tutte le nuove forme di lavoro che esulano dalle attività tradizionali;

d)

acquistare il software e le apparecchiature per l'attività informatica;

e)

acquistare i beni e gli strumenti scientifici per il monitoraggio dei rischi chimico-biologici;

f)

a favorire la formazione e l'informazione degli operatori della prevenzione;

g)

a costituire il fondo necessario alle posizioni organizzative previste dal CCNL.»

Art. 100

Modifiche alla L.R. 30/2002

1.

Il titolo della L.R. 30/2002 «Riconoscimento di un centro di alta specializzazione di riferimento regionale di microchirurgia laser in oftalmologia all’Unità Operativa di ottica fisiopatologica della ASL di Chieti» è sostituito con «Riconoscimento di un centro regionale di eccellenza in oftalmologia all’Unità Operativa di ottica fisiopatologica della ASL di Chieti».

2.

Il comma 1 dell’art. 1 della L.R. 30/2002 è sostituito dal seguente:

Document info
Document views264
Page views264
Page last viewedFri Dec 09 14:25:08 UTC 2016
Pages98
Paragraphs2678
Words37200

Comments