X hits on this document

Word document

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004 - - page 42 / 98

211 views

0 shares

1 downloads

0 comments

42 / 98

Il DEA rappresenta un'aggregazione funzionale di unità operative che mantengono la propria autonomia e responsabilità clinico-assistenziale, ma che riconoscono la propria interdipendenza adottando un comune codice di comportamento, al fine di assicurare, in collegamento con le strutture operanti sul territorio, una risposta rapida e completa.

Il DEA di II livello ha valenza aziendale e, oltre ad assicurare l’integrazione fra loro dei Servizi di Pronto Soccorso dei singoli Presidi ospedalieri, coordina l’organizzazione dei servizi di emergenza territoriale.

b)

Unità Operative di Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (ex servizi di Pronto Soccorso).

Queste UU.OO. hanno sede presso tutti i Presidi ospedalieri della regione, sono dotati di organico autonomo e, stante la complessità delle funzioni svolte, è prevista la figura del Direttore di unità operativa complessa. e svolgono le seguenti attività:

1.

accettazione per i casi elettivi e/o programmati;

2.

accettazione per i casi che si presentano spontaneamente e non rivestono carattere di urgenza;

3.

accettazione di pazienti in condizioni di urgenza differibile;

4.

accettazione di pazienti in condizioni di urgenza indifferibile;

5.

accettazione di pazienti in condizioni di emergenza.

Il Triage sarà applicato presso tutti i servizi di Pronto Soccorso.

Per le prestazioni di cui al punto 2 le ASL applicheranno un ticket che avrà unicamente la funzione "filtro" e quindi di razionalizzare le prestazioni "improprie" dei Pronto Soccorso.

Dovranno essere attivate presso tutte le unità operative di Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza: le Unità Semplici di Osservazione Breve che hanno la funzione di potenziare e rendere efficace l’azione di filtro ai ricoveri ospedalieri, riducendo i ricoveri impropri, e non arrecare pregiudizio a livello di sicurezza nelle dimissioni precoci. L’istituzione e l’utilizzo di questi posti letto è finalizzato all’osservazione e stabilizzazione dei pazienti con patologia a rischio e all’osservazione di pazienti di incerta definizione diagnostica. Sono allocati fisicamente ed affidati funzionalmente alla gestione del P.S. Il numero di posti letto, da attivare in ogni P.S., è proporzionale alle prestazioni che il P.S. di quel presidio effettua annualmente. Il ricovero non può essere superiore alle 24 ore e pertanto non si applica il DRG.

La Giunta regionale approverà le linee Guida per l’indicazione e l’appropriatezza dei ricoveri nelle unità semplici di osservazione breve.

L’organico medico ed infermieristico dei Servizi di Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza minimo di base previsto è composto da: 1 Direttore, 6 Medici, 7 Infermieri e 1 caposala cui andranno ad aggiungersi un numero di unità per ogni qualifica in proporzione al bacino reale di utenza, al numero di accessi annui e alle esigenze dell’attività territoriale del servizio 118;

Il Personale aggiuntivo per ogni qualifica sarà rapportato al numero di posti letto di osservazione e degenza breve attivati, nonché proporzionale al numero di prestazioni annue.

Document info
Document views211
Page views211
Page last viewedSun Dec 04 09:01:10 UTC 2016
Pages98
Paragraphs2678
Words37200

Comments