X hits on this document

Word document

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004 - - page 43 / 98

378 views

0 shares

1 downloads

0 comments

43 / 98

3.

Il servizio di emergenza territoriale "118 è costituito dalle Centrali Operative 118, Servizio di Elisoccorso, Unità Operative addette al soccorso sul territorio e Punti di Primo intervento.

a)

CENTRALI OPERATIVE 118 E SERVIZIO ELISOCCORSO

Per quanto concerne l’attività e le funzioni delle C.O. del 118 e del Servizio di Elisoccorso si rimanda a quanto previsto nella L.R. 37/1999 e successive deliberazioni della Giunta regionale.

b)

UNITA’ OPERATIVE ADDETTE AL SOCCORSO SUL TERRITORIO

La sede delle Unità Operative suddette coincide, di norma, con l’U.O. di Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (ex Pronto Soccorso), presso la quale i medici del servizio 118 assegnati a tali Unità Operative svolgeranno, prioritariamente, l’attività di emergenza urgenza territoriale e, compatibilmente, funzioni di supporto alle attività connesse a detta Unità Operativa. Tale integrazione funzionale e professionale fra i medici addetti al servizio di pronto soccorso e i medici del servizio 118 ha lo scopo di uniformare il comportamento degli operatori sanitari addetti all’emergenza sia nelle prestazioni sul territorio che in quelle intraospedaliere.

c)

PUNTI DI PRIMO INTERVENTO

Sono costituite da strutture periferiche stabili (distretti sanitari) o stagionali (zone ad alta vocazione turistica) presso le quali vengono erogate prestazioni sanitarie in emergenza.

L’attivazione delle sedi di primo intervento, ad integrazione delle strutture ospedaliere, rispondono alla esigenza di prestare assistenza, in caso di urgenza, in qualsiasi punto della regione che non sia raggiungibile in almeno 20 o 30 minuti come previsto dalla norma.

Per il numero e la sede di tali punti si fa riferimento alla delibera di G.R. n. 204 del 30 aprile 2002.

4.

Le ASL provvederanno all’adeguamento dell’organico minimo di base previsto mediante l’ottimizzazione dell’utilizzo del personale già in servizio, servendosi degli strumenti previsti dalla normativa contrattuale (es. mobilità).

Le ASL, inoltre, dovranno favorire, nell’ambito dello strumento della mobilità, prioritariamente la mobilità di personale medico ed infermieristico fra le unità operative dei Servizi di Medicina e Chirurgia di accettazione ed urgenza (ex P.S.) ed il personale delle Unità operative di "118" che operano all’interno dei servizi di Pronto Soccorso.

Art. 104

Modifiche all’art. 4 Tit. I della L.R. 146/1996

1.

Il comma 6 dell'art. 4, Tit. I della L.R. 146/1996 è interamente sostituito dal seguente:

«Il direttore generale di ciascuna azienda fornisce adeguata rappresentazione delle politiche di gestione adottate attraverso la predisposizione degli atti fondamentali dell'azienda. Sono atti fondamentali dell'azienda:

a)

gli strumenti della programmazione;

b)

il bilancio di esercizio.»

Art. 105

Document info
Document views378
Page views378
Page last viewedTue Jan 24 19:56:20 UTC 2017
Pages98
Paragraphs2678
Words37200

Comments