X hits on this document

Word document

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004 - - page 49 / 98

222 views

0 shares

1 downloads

0 comments

49 / 98

strutture e ai centri di responsabilità di cui al precedente periodo rispondono al Direttore Generale degli obiettivi e delle risorse assegnate; entro il relativo tetto di risorse si esplica l'autonomia gestionale ed organizzativa di ciascun dirigente di struttura. A tale autonomia corrisponde la responsabilizzazione sul raggiungimento degli obiettivi di budget e sull'utilizzo delle risorse.

6.

Il budget generale e la relazione di accompagnamento costituiscono allegati necessari del Bilancio economico preventivo annuale.

7.

La Giunta regionale detta disposizioni sulla formazione e sull'articolazione del budget delle Aziende.

8.

Il Direttore generale è responsabile della corretta elaborazione del Budget generale e della relazione di accompagnamento; la mancata redazione del Budget o l'inosservanza delle norme regionali dettate in merito e delle Direttive elaborate dalla Giunta ai sensi dell'art. 7 della presente legge, costituiscono grave motivo ai fini della risoluzione del contratto del Direttore generale ai sensi dell'art. 3 comma 7 D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni.

9.

Ogni trimestre deve essere inviata alla Giunta regionale una relazione sullo stato di avanzamento del budget generale, che oltre a porre in evidenza gli scostamenti rispetto ai dati di budget e gli elementi che possono determinare scostamenti nel prosieguo della gestione, operi una proiezione della situazione finanziaria e del risultato economico finale.

10.

A seguito dei controlli periodici trimestrali, la Giunta regionale, per il tramite dell'Assessorato competente per materia, procede, di concerto con il Direttore generale dell'Azienda, alla revisione del budget in caso di situazioni di previsto squilibrio finanziario ed economico.

11.

Con riferimento alle relazioni trimestrali e alle revisioni del budget, il Collegio dei revisori deve formulare le proprie osservazioni da trasmettere tempestivamente alla Giunta regionale.

12.

Qualora i rapporti di cui al comma 9 dovessero evidenziare scostamenti rispetto ai dati del budget generale, la gravità degli stessi e le inadeguate motivazioni addotte al riguardo dal Direttore generale possono costituire, tenendo conto delle osservazioni del Collegio dei revisori, grave motivo ai fini della risoluzione del contratto del Direttore generale ai sensi dell'art. 3 comma 7 D.Lgs. 502/1992 e successive modificazioni.

13.

Gli scostamenti di cui al precedente comma possono essere approvati dalla Giunta regionale se adeguatamente motivati dal Direttore generale.

Art. 116

Modifiche all’art. 29 Tit. IV della L.R. 146/1996

1.

Nel comma 1 dell'art. 29 Tit. IV della L.R. 146/96 il termine «eventualmente» viene eliminato.

Art. 117

Modifiche all’art. 32 Tit. V della L.R. 146/1996

Document info
Document views222
Page views222
Page last viewedMon Dec 05 12:40:30 UTC 2016
Pages98
Paragraphs2678
Words37200

Comments