X hits on this document

Word document

Disposizioni finanziarie per la redazione del bilancio annuale 2004 e pluriennale 2004 - - page 92 / 98

253 views

0 shares

1 downloads

0 comments

92 / 98

2.

La Regione Abruzzo, in occasione dell’evento di cui al comma 1, organizza manifestazioni, convegni e ogni altra iniziativa idonea a diffondere la cultura della legalità.

3.

Il programma delle iniziative è curato dall’Assessorato agli Enti locali, che in fase di predisposizione dello stesso si avvale della collaborazione di Enti ed associazioni, senza fini di lucro, di comprovata esperienza nel campo dell’educazione alla legalità.

4.

La Giunta regionale procede all’individuazione della data più appropriata per la celebrazione della "Giornata regionale per la legalità".

5.

All’onere derivante dai commi che precedono, valutato per l’anno 2004 in € 15.000,00, si provvede con quota parte dello stanziamento iscritto nell'ambito della UPB 14.02.001 sul Cap. 122340 denominato: Interventi per la sicurezza dei cittadini, del bilancio 2004.

6.

Per gli esercizi successivi la copertura finanziaria è assicurata con quota parte dello stanziamento determinato ed iscritto con legge di bilancio nei pertinenti capitoli.

SEZIONE OTTAVA

Interventi in favore dei piccoli comuni

Art. 218

Esonero oneri di pubblicazione per i piccoli comuni

1.

I Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti alla data del 31.12.2001 sono esonerati dal pagamento degli oneri di pubblicazione dei propri Statuti sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo.

Art. 219

Contributo ai piccoli comuni per spese generali

1.

La Regione Abruzzo concede un contributo straordinario, per un massimo di € 20.000,00 ciascuno, ai piccoli Comuni con popolazione fino a 1000 abitanti, risultante dall’ultimo censimento della popolazione del 31.12.2001, per la copertura delle spese di amministrazione generale a carattere non ricorrente e di quelle necessarie per far fronte ad interventi straordinari urgenti di qualsiasi natura.

2.

Le domande di concessione del contributo devono essere presentate, entro 90 giorni dalla pubblicazione della presente legge, alla Direzione regionale riforme istituzionali, enti locali e controlli che ne cura la relativa istruttoria e procede alla predisposizione di un piano di riparto, da adottare con delibera di Giunta regionale, al fine di concedere i suddetti contributi in proporzione base alle domande pervenute fino a concorrenza dell'importo stanziato in bilancio.

3.

Le domande devono essere corredate da una sintetica relazione illustrativa delle tipologie di spese da effettuare e del relativo onere.

4.

I Comuni beneficiari sono tenuti a trasmettere alla suddetta Direzione regionale, entro il termine del 31 marzo dell’anno successivo a quello di erogazione del contributo, pena la revoca del beneficio, apposita certificazione sottoscritta dal Responsabile dei Servizi Finanziari, dal Revisore dei Conti e dal Segretario comunale relativa alla rendicontazione delle spese sostenute.

Document info
Document views253
Page views253
Page last viewedThu Dec 08 14:30:08 UTC 2016
Pages98
Paragraphs2678
Words37200

Comments