X hits on this document

244 views

0 shares

0 downloads

0 comments

15 / 62

Fasi stazionarie liquide: In tale tecnica le molecole di analita si sciolgono nella fase stazionaria liquida. Si ha quindi una ripartizione dell’analita tra la fase fissa (liquido) e la fase gassosa.

Nelle colonne impaccate e nelle SCOT, la fase liquida è ancorata su un supporto inerte che deve avere le seguenti caratteristiche:

Inerzia chimica

Resistenza meccanica e termica

Buon grado di bagnabilità da parte del liquido di ripartizione

Bassa resistenza al flusso di gas

Disponibilità sotto forma di particelle sferiche

I materiali più usati sono

Terra di diatomee (scheletri di piante unicellulari): materiale molto poroso con un buon grado di assorbività (fino al 30% del suo peso). I numerosi gruppi idrossilici vengono rimossi per silanizzazione con dimetilclorosilano (DMCS) o esametildisilazano (HMDS)

Teflon: poco adsorbenti

Vetro: poco adsorbenti

Document info
Document views244
Page views244
Page last viewedTue Jan 17 15:20:34 UTC 2017
Pages62
Paragraphs520
Words3618

Comments