X hits on this document

710 views

0 shares

0 downloads

0 comments

10 / 299

mago, o con un fedele di qualche divinità in grado di compiere miracoli. La maggior parte della gente sa della magia quello che si tramanda di bocca in bocca, quello che si può leggere nei libri (almeno chi sa leggerli), e quello narrato nelle leggende. Coloro che abitano presso le grandi città, o presso i grandi monasteri, possono aver visto alcuni prodigi all’opera, ma sono solo una minima parte della popolazione, che passa il tempo nei campi, nelle stalle, nelle botteghe, nei vicoli e nelle taverne. Esistono alcune eccezioni a ciò ovviamente, ma si contano sulle dita di una mano. Come presto vedremo, alcune zone sono particolarmente attrattive per gli avventurieri, e quindi per chi più vicino alla magia e alla sua pratica. Esistono zone dove la magia è più diffusa e più conosciuta, altri dove invece viene vista con disprezzo e timore.

“Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri…”

Il mondo di Anairon non ha passato la rivoluzione, francese, non ha attraversato l’illuminismo, non ha visto la stesura della carta dei Diritti dell’Uomo. E’ un mondo dove il sistema giuridico è ancora legato al concetto di Status, e non al concetto di persona. Difficilmente si potrà accusare un Re senza prove più che convincenti, e senza un supporto notevole anche da parte di altri poteri politici(templi, gilde, altri nobili). D’altro canto, un nobile, un capitano della guardia, un Gran Sacerdote, facilmente potranno avere ragione di chi occupa un gradino più basso nella scala sociale.

I contadini, gli allevatori, sono ormai avvezzi a questo sistema di potere, e non concepiscono altra alternativa. Alcune menti illuminate, possono provare ad immaginare un sistema più giusto e più equilibrato, ma sono mosche bianche, e il cammino per un cambiamento del genere è ancora molto lontano nelle coscienze degli uomini. Semplicemente, per un uomo che abita nel mondo di Anairon, un tale sistema è la norma, non conosce altro, e quindi non ha termini di paragone. Non giudicherà assurdo pagare la decima, non giudicherà assurdo avere meno diritti di un nobile, e non trova assurdo che un nobile spesso la passi franca.

Non tutte le società applicano gli stessi canoni ovviamente, e quello che vale per gli umani, potrebbe non valere per altre razze. Gli stessi uomini poi, potrebbero avere diversi metri giuridici, in base al Regno in cui vivono.

Per ora ecco un esempio di status:

-2 Reietto della società, Pariah

(in pratica nessun diritto, giudicato alla stregua di animale)

-1 Straniero

(Guardato con diffidenza, il primo ad essere incolpato, pochissimi diritti, massimo della pena, che viene eseguita senza bisogno di un processo)

0 cittadino

(ricopre un qualche ruolo all’interno della comunità, e quindi beneficia di alcuni diritti in più, ma anche di alcuni doveri, come il pagamento delle tasse, e la difesa del regno in caso di chiamata alle armi. Le pene sono proporzionali al reato commesso, e di solito un qualche tipo di processo viene tenuto dall’ordine competente)

+1 Miliziano, sacerdoti di templi cittadini, figli cadetti di nobili minori

(Hanno più diritti rispetto ai cittadini, ma anche più doveri, come l’onere della difesa del regno a tempo pieno, la responsabilità ,morale di una comunità, prestare servizio come cavaliere presso l’esercito del regno qualora ce ne sia bisogno)

+2 Nobile minore, Gran Sacerdote di un tempio cittadino, capo di gilda, ufficiale della milizia, emissario ufficiale

(Ad un maggior numero di diritti, corrisponde anche più clemenza nell’applicazione delle pene, e ad agevolazioni nei processi. Raramente tali persone potranno essere accusate da chi ha status minore, a meno che non abbia prove più che eclatanti, e abbia qualche appoggio in alto. Solitamente il processo è tenuto da una personalità importante.)

+3 Nobile maggiore, capo della milizia, alti ufficiali militari, importanti funzionari pubblici

Document info
Document views710
Page views710
Page last viewedMon Dec 05 19:15:50 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments