X hits on this document

769 views

0 shares

0 downloads

0 comments

101 / 299

quasi totale assenza di drow, ad esclusione dei servitori della casata Arabani, lasciati li a custodire la loro terra. La Casata Arabani a quanto pare farebbe parte delle casate servitrici della Casata del Ragno. A detta della stessa matrona Arabani, i drow avrebbero finalmente rotto la maledizione che li vedeva costretti a non avere regni, e ora si sarebbero riversati all’esterno, pronti a conquistare e saccheggiare. Se la maledizione fosse davvero spezzata, spiegherebbe l’attacco effettuato dai drow alla città pochi mesi prima…in quel caso nessuno potrebbe prevederne le conseguenze.

L’ULTIMA PARTE DELL’ANNO

Il primo mese di Atachel, la regina, cercando aiuti contro Vernentia, riceve la visita di alcuni diplomatici di Neapolis e Mediolanum. Entrambi i regni sembrano essere interessati a venire incontro a Gradara, in cambio della mano della regina. Anche Villaspada si presenta come diplomatico ufficiale di Vernentia.

La decisione della regina coglie tutti di sorpresa. Rifiuta le offerte di Neapolis e Mediolanum e accetta l’offerta di Villaspada, che ne diviene promesso sposo, nonché Vicerè vernentiano di Gradara e di tutti i suoi territori. Il cambio di guida non è molto ben visto dai cittadini, soprattutto dai ribelli di Vladimir e Featur, che ancora sperano in un arrivo del Lupo Bianco. Infatti, dopo la caduta del Patriarcato di Aquileiam, il Lupo bianco si è riversato in Ethulia con la forza di un maglio, e solo il coraggio e il valore degli uomini radunati dal Generale Monfalco di Mediolanum, hanno impedito che la mettesse a ferro e fuoco. In una grande battaglia nei pressi di Patavium, il 15° giorno del I mese di Atachel, 2011, il Lupo Bianco viene sconfitto, e i lsuo esercito, allo sbando, si dirige verso Florentia, per poi poter essere sbaragliato di li a poco. Del Lupo Bianco comunque ancora non vi è traccia.

Durante il III mese di Atachel, dopo che Villaspada aveva cominciato a ridare un ordine alla città, arriva a Gradara uno dei tre dogi di Vernentia, Bertinio Perticari, che intima Villaspada di tornare a Pisaurum, e di lasciare a lui il comando di Gradara. Villaspada, visibilmente scocciato, obbedisce e lascia la città per Pisaurum, dove però non arriverà mai.

Il doge prende il controllo della città, ma per molto poco. Infatti, il Lupo Bianco, con il suo fedele servitore gobelin Argot, aiutato da alcuni ribelli gradaresi, riesce ad avere ragione delle forze vernentiane in città, e a prenderne possesso. La guarnigione vernentiana è sterminata e lo stesso doge subisce stessa sorte. Negli scontri purtroppo muore Vladimir, uno dei capitani dei ribelli. Il Lupo Bianco si scopre essere Liberio da Monferrato, antico rR di Gradara, sperso nelle Terre Selvagge per lunghissimi anni. Da subito però i modi del re sembrano cambiati, molto più brutali e autoritari. Argot, il suo fedele consigliere lo segue ovunque, arrivando addirittura a sussurrargli cosa dire nelle orecchie. Il giorno dopo il suo insediamento, un emissario drow, chiede di poter parlare con il Lupo Bianco. Malauguratamente, l’emissario viene avvistato da Lodovico, il mezzelfo che gestisce la scuola d’arme della città. Dopo una torbida situazione, Lodovico uccide l’emissario. Interrogato sul fatto, dirà che lo ha fatto per legittima difesa, con testimoni Splin, a capo del Tempio di Kin, e Featur, seguace fedele del Lupo Bianco.

Dopo nemmeno un’ora, un manipolo di drow, entra in città, attaccando i gradaresi in più punti. Il loro numero è esiguo, ma la loro abilità, e la disorganizzazione totale dei gradaresi, fa si che conquistino sempre più terreno, fino al cuore della città. Lodovico viene catturato e poi reso schiavo, grazie ad una potente droga usata dai drow. Coloro che vengono sottoposti a questa droga diventano macchine da combattimento, insensibili al dolore, pronti ad eseguire qualunque ordine, anche il più insensato. Ricordano gli stessi uomini deliranti, che avevano attaccato alcune città ethuliche ad inizio 2011.

I combattimenti vanno avanti per diverse ore, finchè i drow arrivano davanti alla corte reale. Qui, il Lupo Bianco, pur battendosi valorosamente, non può nulla contro i drow, che lo uccidono, e lo portano con loro in biblioteca.

I gradaresi, guidati da Halarian e una misteriosa ragazza, inseguono i drow in biblioteca trovando solo alcuni di loro e il corpo del Lupo Bianco senza vita. Halarian e la ragazza si gettano all’inseguimento dei drow, lungo in cunicoli che portano al rift. Non è chiaro quello che sia

Document info
Document views769
Page views769
Page last viewedThu Dec 08 08:39:48 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments