X hits on this document

783 views

0 shares

0 downloads

0 comments

11 / 299

(Solitamente per tali processi non basta più un solo giudice, ma viene indetta una giuria composta da membri importanti della comunità. Le pene vengono sempre più limitate, e la loro parola viene ascoltata attentamente da tutti, soprattutto se sono accusatorie verso chi ha status minore.)

+4 famiglia reale, feudatari maggiori, generali d’armata, consigliere reale

(Arrivati a questo livello, si diventa quasi inattaccabili, tanto che agire a livello legale contro tali personaggi non solo è improbabile, ma nella maggior parte dei casi controproducente. La loro parola è quasi legge, e tutti vorranno acquistare la loro benevolenza. In molti casi, nessuno ha le capacità di poter accusare tali individui, e farlo significa condanna per diffamazione alla gogna, o peggio.)

+5 Re, Imperatore, Papa, Grande Matriarca, etc…

Sono le persone che rappresentano la legge in un determinato Regno. In molti casi sono al di sopra delle legge, in quanto creata da loro. Accusare loro è come accusare il regno stesso, e quindi punibile con altro tradimento. Una loro parole e chiunque, salvo rari casi, può divenire un morto che cammina.

La disparità in fatto di diritti, potrebbe venire applicata anche unicamente in base alla razza di appartenenza. Presso alcune popolazioni per esempio, Gobelin e Drow potrebbero essere cacciate a vista, poiché reputate portatrici di malvagità e sventura. D’altro canto, presso altre popolazioni, gli stessi umani potrebbero ricevere medesimo trattamento. Il Mondi di Anairon è vasto, e per lo più sconosciuto agli occhi della gente comune. Il più grande terrore, dalla notte dei tempi, viene proprio dall’ignoto e da ciò che non si conosce, a cominciare proprio da chi viene identificato come appartenente ad altre culture, o addirittura ad altre razze.

Il diritto internazionale non è un’invenzione recente

Pur essendo un mondo fantasy medievale, con le premesse fatte finora, esistono tuttavia una serie di diritti doveri, riconosciuti per convenienza e comodità da tutti i Regni civilizzati. Un esempio è il rispetto dei patti di alleanza e non belligeranza, trattati commerciali, salvaguardia degli Emissari, etc…

Se sono nobile a nord, allora lo sono anche a sud…

Il mondo di Anairon è diviso in vari regni, alcuni alleati, alcuni i guerra, alcuni completamenti indifferenti l’uno all’altro. Essere nobili nel Regno A, non vuol dire per forza di cose avere gli stessi diritti anche nel Regno B, a meno che il Signore del Regno B, non riconosca tali diritti.

Adoro gli Dei, e non solo la domenica…

Il mondo di Gradara è permeato di religione, di fede, e di presenza delle Chiese dei vari culti, alcuni adorati alla luce del sole, altri nelle ombre di una grotta, o sottoterra. Non in tutti i Regni tutti i culti sono tollerati. In quel caso non vuole dire che tale Dio non venga adorato, ma piuttosto che verrà adorato in maniera nascosta, velata.

La maggior parte degli abitanti di Anairon crede negli Dei, li prega per i vari aspetti della vita quotidiana, e ripete a memoria alcune preghiere sentite una volta dal chierico passato per caso in villaggio.

Nelle città più importanti, le chiese raccolgono sempre una miriade di fedeli, che lasciano offerte e chiedono consigli e prestazioni.

Una piccola parte della popolazione poi, decide di votarsi solo ad una Divinità, e quindi adoperarsi anima e corpo alla gloria e al servizio di tale Divinità. Tra costoro, solo una minima parte riceverà la vera vocazione, e quindi la capacità attraverso lo studio dei testi sacri, e la fede, di compiere alcuni prodigi, alla stregua di magie.

Le Divinità sono guardate con rispetto e timore, e raramente qualcuno ammette apertamente di non credere in loro, sia per una questione di immagine(i senza Dio non sono visti particolarmente bene da nessuna parte) sia per una questione di superstizione. Il mondo è pieno di leggende di apparizioni

Document info
Document views783
Page views783
Page last viewedThu Dec 08 15:14:13 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments