X hits on this document

757 views

0 shares

0 downloads

0 comments

114 / 299

altre razze.

Schiavisti, saccheggiatori e guerrieri, gli orchi sono anche modesti fabbri, anche se tecnologicamente sono molto arretrati.

L’unico antropologo orco esistente al mondo è il sacerdote di Kin, Grobariov Igor, che è stato reso noto al mondo civilizzato per il suo trattato: “Orchi nel mondo” (concluso nel 1992 d.N.).

In un primo tempo tutti gli studiosi derisero o ignorarono tale opera; ma quando i primi regnanti, intrapresero opere diplomatiche con alcune città o grandi tribù di orchi, con successo grazie alle conoscenze fornite da Grobariov , “Orchi nel Mondo” venne riclassificata come massima guida al mondo orchesco.

“ La mia esperienza mi ha portato a definire 4 grandi etnie orchesce:

-Orchi Primitivi: Canini inferiori  sporgenti, statura alta e muscolatura evidente ed estremamente sviluppata. Gli orchi di questa etnia abitano esclusivamente le parti più fredde e primitive delle Terre Selvagge, vivono di caccia e razzie nei confronti dei piccoli insediamenti umani o di tribù rivali; vivono in comunità prettamente tribali e tradizionaliste. Sono tra gli esemplari più brutali e violenti, difficilmente è possibile instaurare rapporti diplomatici con questa Etnia.

-Orchi Neri: il nome è dovuto dal colore verde scuro della pelle. Caratteristici per aver abbandonato la vita nomade per la vita sedentaria in grossi nuclei urbani, l’esempio più eclatante è la città Adolkh- akar.

Solitamente governata da guide religiose kiniane, hanno instaurato rapporti diplomatici con alcune città Ethuliche  o Asa. Facilmente ricorrono alla guerra, ma secondo i canoni del mondo “Civilizzato”.

-Orchi Gialli: Etnia che conta un numero ridottissimo di esemplari, simili a Orchi Primitivi, ma il colore della pelle è giallastro, vivono in comunità nomadi e tribali, ma in luoghi caldi e Desertici, alcune Tribù sono state avvistate nella sperduta Sardinia e negli aridi deserti delle Terre Gialle.

Non è possibile però descriverne i modi e le usanze poiché non si lasciano avvicinare da altre culture se non in scontri armati. Estremamente primitivi e non utilizzano minerali, ma esclusivamente armi in ossa o pietra. Addirittura c’è chi sostiene che non utilizzino le proprietà del fuoco.

-Orchi Ethulici: questa particolare etnia è circoscritta prettamente alla penisola ethulica. Fisicamente sono a tutti gli effetti “Orchi Primitivi”; infatti le guerre con Mediolanum produssero un discreto numero di schiavi Orchi. Gli uomini però compresero ben presto che i costi di mantenimento e la difficoltà nell’ ”addomesticarli” non si compensava con l’utilità degli orchi. Molti vennero uccisi o rinchiusi, ma molti altri fuggirono o vennero esiliati; il numero di sopravvissuti però è estremamente esiguo poiché solo Gez Gheneva accolse gli orchi senza vederne un pericolo; la lungimiranza dei Nani portò a considerare gli orchi ottima manodopera a basso costo.

Gli orchi trovarono congeniale la vita portuale,riproducendosi e instaurandosi in prossimità del porto. “

Da “Orchi nel Mondo” di Igor Grobariov, capitolo “Etnie “

Requisiti di Gioco: solitamente l’orco è di pelle verde, è necessario però seguire le descrizioni delle varie etnie.

Relazione con le altre razze

Essendo una razza odiata e temuta dai più, gli orchi hanno imparato a loro volta ad odiare e trattare con diffidenza quasi tutti gli altri. Molto pochi sono coloro che riescono a sorpassare questa tara mentale. Hanno un rapporto di carattere padronale, con i Gobelin.

Yuri Napolitano

Document info
Document views757
Page views757
Page last viewedThu Dec 08 00:52:28 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments