X hits on this document

873 views

0 shares

0 downloads

0 comments

168 / 299

Gheneviane”.

Il termine delle rivoluzioni portò un veloce riavvio di quella progressiva emancipazione che Ghaz Gheneva stava attraversando prima delle “Cinque Giornate Gheneviane”.

Le ormai nove famiglie reggenti iniziarono velocemente a rispettare la parola data al popolo, non vennero meno a nessuno dei cinque punti stipulati.

Il tempio di Kin venne ristrutturato e reso edificio portatore non solo di religiose parole, ma divenne anche araldo delle nuove arti che nascevano nella città, oltre a beneficiare di tutte le agevolazioni del Tempio di Itzamna, questo creò in un primo momento conflitti verbali tra le due chiese, ma la promulgazione dei nuovi precetti e la fondazione della “Nuova Chiesa di Kin” , oltre che al carisma ammaliante del reggente Gruska portarono ad una distensione tra le chiese, anzi in molti sostengono che la “Nuova Chiesa di Kin” mantiene la sua indipendenza dalla Madre Chiesa di Adolkh grazie,anche all’appoggio del reggente del tempio di Itzamna gheneviano, apprezzato persino a Carsidia.

Le Famiglie Reggenti inoltre, finanziarono una quantità infinita di spedizioni alla ricerca di tesori, nuove forme di carburanti, nuovi popoli con cui commerciare e esplorazioni in quelle terre misteriose e inesplorate, ovviamente questa mossa non avrebbe portato rapidi benefici, ma la lungimiranza dei nani accompagnava Ghaz Gheneva e tutti speravano in scoperte che avrebbero reso la città una potenza economica.

Situazione attuale

Gez Gheneva attualmente è impegnata in una imponente campagna diplomatica, allo scopo di trovare alleati abbastanza forti da poter garantire l’indipendenza della città, rivolgendosi però a quelle potenze relativamente arretrate a livello tecnologico.

Sono stati inviati ambasciatori nella Nuova Liberia, che ,pare, abbia stipulato alleanza con la città in cambio di uno scambio di ingegneri e artisti, oltre che alla garanzia di un reciproco intervento in caso di guerra.

Sono stati inviati ambasciatori anche al condottiero che ha invaso la Liberia, il Tre volte benedetto, originario dalle Terre Gialle, garantendo importanti agevolazioni commerciali con la città, armi e progressivo miglioramento delle tecnologie.

Questa alleanza agli stati Ethulici è parsa come folle e insensata, in realtà Ghaz Gheneva mira a imporsi come mediatrice tra le tribù e la Nuova Liberia, oltre che accordare un permesso ai Gheneviani di oltrepassare lo stretto di Gibraltar.

Grazie a queste alleanze e approfittando della situazione di Vernentia, e delle altre potenze marittime, che si trovano in un declino apparentemente impercettibile, l’attenta osservatrice Ghaz Gheneva fonda la sua prima colonia, esattamente il 25° giorno del secondo mese di Kinich 2011 d.N. a sud delle Isole dell’estate nella disabitata isola di Danasaqar. La colonia porta il nome di Genevh .

Inoltre Ghaz Gheneva è ufficialmente in guerra con Algeri, una guerra che si combatte prevalentemente via mare, dove i gheneviani stanno ottenendo importanti successi.

La situazione interna risulta calma, le numerose correnti formate a Ghaz Gheneva garantiscono un panorama commerciale vario e fiorente, la stessa Florenzia, preferisce commerciare con Ghaz Gheneva piuttosto che con la Lega Panethulica.

Gradara attualmente è fonte di interesse per la città, i numerosi inventori e pensatori che vi risiedono  hanno portato alcuni esponenti dell’aristocrazia Gheneviana nella misteriosa città, di fatto lo scambio di diplomatici è intenso tra le due.

L’avvento della “Nuova Chiesa di Kin”  avvenuto nella città, ha posto l’occhio della città di Adolkh, dove risiede la madre chiesa di Kin, e questo ha portato alcuni Inquisitori nella città al fine di garantire che il culto non sia definibile come eretico.

Le nove famiglie

Una volta dichiaratasi indipendente, le sette famiglie reggenti di Ghaz Gheneva hanno deciso

Document info
Document views873
Page views873
Page last viewedSun Dec 11 04:31:26 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments