X hits on this document

837 views

0 shares

0 downloads

0 comments

213 / 299

sull'altopiano centrale della penisola. Come un vero e proprio cuore pulsante, questa città non deve la sua fortuna a vantaggi geografici, bensì all'audace decisione, sin dagli albori dell'Impero, di incentrarvi le più alte vette della cultura militare e manifatturiera. Materie prime, risorse umane e ogni tipo di ricchezza grezza da ogni parte di Liberia confluivano qui, per venire modellate e plasmate secondo lo stile e la tradizione Liberiana, per poi ritornare nei mercati come prodotto finito.

La Madre è anche sede centrale del potere ecclesiastico di Kinich, non solo per la magnificente cattedrale della città, ma anche per lo sterminato numero di templi e monumenti sparsi per tutto il soleggiato altopiano. Tuttavia, dalla divisione dell'Impero, la Città Madre si è trovata pericolosamente vicina al confine con Nuova Liberia e questa situazione ha comportato un notevole aumento delle forze militari.

Toledo: Situata poco più a sud della Città Madre, Toledo è la punta di diamante dell'artigianato bellico di Liberia, attività in cui vanta una storica tradizione di fabbri armaioli di maestra eccezionale. Le spade forgiate in questa città armano tutti i principali gruppi dell'esercito imperiale, nonché tutti gli alti ufficiali e i veterani dell'impero. Le armi di Toledo, ricevuta la benedizione di Kinich, conferiscono ai condottieri un indomito coraggio e un'incrollabile volontà. Leggende legate alle eroiche gesta dei portatori di queste spade sono numerose come le stelle del firmamento e si tramandano da generazioni in tutta Liberia.

Lisbon: Città portuale situata nella costa occidentale, sotto il dominio di Gomez quello che era solo un modesto villaggio di pescatori ha conosciuto negli ultimi anni una crescita a dir poco incredibile. Il traffico navale è quadruplicato, rendendo necessaria una regimazione degli afflussi per evitare incidenti a causa dell'affollamento delle rotte. Il porto di Lisbon offre uno sbocco sull'oceano a Ovest, caratteristica la quale ha fornito materiale per racconti più o meno fondati su certe rotte di navigazione dirette all'Ovest, dove le mappe segnano la fine del mondo. Ovviamente chi ascolta queste dicerie di solito  le considera farneticazioni o deliri da ubriaco. Non fosse altro che Liberia sfrutta le rotte commerciali esclusivamente per profitto, la difesa del territorio contro le tribù delle Terre Gialle non consentirebbe a Gomez di progettare esplorazioni così audaci.

Leos (in origine Città Santa): Molte cose sono cambiate nella capitale di Nuova Liberia da quando Francisco è salito al potere, oltre al nome. Le montagne che circondano la città sono state spianate ad ovest per costruire una via agevolmente percorribile, mentre nella città è stato fatto erigere una torre imponente dalla quale il regnante può osservare il mare.

Maghi, stregoni, fattucchieri e studiosi delle più svariate materie sono stati raggruppati nei numerosi templi di Kinich per organizzare la scolarizzazione imposta da Francisco, con grande sgomento del clero peraltro, che tuttavia non ha potuto opporsi più di tanto. Con l'arrivo dei maghi sono ritornate dall'oblio anche le leggende che parlano di un insediamento elfico la dove ora sorge la parte vecchia della città, costruito intorno ad un luogo di immenso potere magico, che tuttavia non sembra essere stato ancora trovato.

Barna: è la città più ricca del regno di Francisco. Affacciata sul mare interno, da qui salpano le navi dirette alle coste ethuliche, le quali tornano cariche di merci d'importazione e adepti nelle arti arcane, ma  ne partono altrettante, pronte ad esportare innumerevoli oggetti magici frutto degli studi approfonditi che vengono svolti sotto il regno di Francisco. Tuttavia, la fama di Barna è dovuta principalmente al fatto che da un anno circa essa è diventata la sede ufficiale della Chiesa Madre di Atachel, fatto che ha portato molti ferventi kinichani della regione ad abbandonare la città, al grido di “Francisco eretico!”. Fatto sta che a Barna il numero dei fedeli di Atachel sia il più alto di tutta la penisola e che, a quanto parte, Francisco apprezza particolarmente la filosofia misterica di questa dottrina.

Document info
Document views837
Page views837
Page last viewedFri Dec 09 22:15:02 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments