X hits on this document

811 views

0 shares

0 downloads

0 comments

217 / 299

Reich, 2012d.N. Due anni sono passati dalla fine della “Grande Guerra”, il devastante conflitto interno che ha visto contrapposte tra loro le Casate Maggiori del Reich, divise in due fazioni.

Tale guerra aveva come ragione il tentativo, da parte della Chiesa Kinichana di Neapolis, di portare sotto la sua influenza il culto di Thor, religione di Stato nel Reich.

L’esito del conflitto, ufficialmente, si identifica con una vittoria di misura da parte della coalizione guidata da Lord Wilhelm Adhorsen, fratello del Papa di Neapolis e strenuo sostenitore della sua pretesa sul clero del Reich.

Una vittoria di misura che è però costata tantissimo tanto ai vincitori quanto ai vinti (lo stesso Adhorsen è rimasto mutilato del braccio destro, amputatogli in battaglia dal suo rivale Maunstein Arkantar), e ancor più si è fatta sentire sulle spalle del popolo, costretto a subire gli orrori e le devastazioni che ogni guerra porta con se.

Finite le ostilità, Lord Adhorsen è assurto al rango di “Sommo Protettore” del Reich, una sorta di primus inter pares che rappresenta il Reich come Nazione unitaria e virtualmente ne è a capo, ma i domini secolari dei Lords, anche quelli degli sconfitti, sono rimasti intatti.

Non avendo la Spada Leggendaria, e non avendo le forze militari per governare su un territorio cosi vasto, Adhorsen si è accontentato di fare suo il feudo Arkantar, rimasto privo di eredi maschi, e di tramutarlo in un protettorato governato dalla sua Casata.

Naturalmente, il primo editto ufficiale del fedele Sommo Protettore, è stato quello con cui imponeva al Clero del Reich di sottomettersi all’autorità spirituale della Chiesa di Kinich di Neapolis.

Per quanto nessuno abbia in un primo momento contrastato apertamente la sua volontà, una forte ondata di malcontento serpeggia tra le fila dei Sacerdoti di Thor e dei loro sottoposti, per nulla inclini a rinunciare al loro ruolo di veri depositari dei dogmi di Thor/Kinich.

Questo problema non sembra toccare minimamente il Sommo Protettore, in tutt’altre questioni affaccendato.

Per rendere ancora più solida la propria posizione infatti, Lord Wilhelm ha preso in moglie la controversa Lady Minhea Zulov, rimasta a sua volta “provvidenzialmente” vedova  al termine del conflitto.

Ancora ad oggi però, dopo due anni, non si vede traccia di un erede.

Le voci di palazzo, da sempre interessate a questo argomento, parlano di una possibile sterilità di uno dei due consorti…sterilità che sembra inguaribile da ogni rimedio conosciuto e finora tentato.

A livello politico, per la prima volta dalla fine dell’unità, il Reich si muove come interlocutore unitario, seppur solo formalmente, sul piano della politica internazionale, e questo è forse il vero lato positivo della leadership di Adhorsen.

Negli scenari attuali, il Reich ha preso le seguenti posizioni:

1)

Appoggio politico alla creazione della Confederazione Ethulica, con particolare sostegno ad un ruolo preminente di Neapolis, il grande alleato del Sommo Protettore.

2)

In Liberia, il Reich si schiera naturalmente al fianco di Gomez, come vero successore della propria dinastia. Il Sommo Protettore Adhorsen ha offerto aiuti militari e logistici contro gli invasori provenienti dalle Terre Gialle, e segretamente, nel caso dovesse scoppiare una guerra intestina tra Liberia e Nuova Liberia.

3)

La situazione in Illiria viene tenuta sotto stretta osservazione, mandando spie ed agenti nei suoi territori ed intensificando la sorveglianza e la presenza di truppe lungo i confini sud-orientali. Fino a questo momento il Reich si limita ad aspettare ed osservare, ma non è escluso che in un prossimo futuro si decida ad intervenire, o per proprio interesse, o in base a una alleanza stretta con una delle due fazioni Illiriche.

4)

Il Reich guarda con attenzione al cambio di rotta eseguito da Taur Aire, che, rotto il proprio secolare isolazionismo, si propone come guida del Culto di Chel e della Razza Elfica nel mondo, al posto della pacifica ed immobilista Taur Ruum. Lord Adhorsen sa quanto diversi siano gli “Elladar” dai loro colleghi continentali, e per evitare attriti od incidenti diplomatici ha ordinato alla Casata Velaryon, detentrice della Flotta del Nord, di evitare qualunque

Document info
Document views811
Page views811
Page last viewedFri Dec 09 04:45:06 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments