X hits on this document

775 views

0 shares

0 downloads

0 comments

221 / 299

un elite di Cavalieri in armatura di piastre completa, con cavalli bardati d’acciaio che fanno tremare la terra; i generali di questo Regno affermano con orgoglio che nessun esercito al mondo sia in grado di reggere l’urto di una loro unità di cavalleria pesante, e spesso in passato la storia ha dato loro ragione.

Capita addirittura che alcuni Lords particolarmente temerari decidano di guidare personalmente tali unità di cavalleria, allo scopo di infondere maggior coraggio nell’animo dei loro uomini, indossando per l’occasione le antiche armature di famiglia, magistrali reliquie dell’Impero tramandate di generazione in generazione, spesso raffiguranti il simbolo della Casata stessa.

Ovviamente non mancano unità di arcieri e di balestrieri, il pragmatismo della guerra avendo avuto ragione delle remore dettate del Codice Cavalleresco, per il quale certe armi sono considerate disonorevoli.

Per legge comune del Reich, ogni Casata deve devolvere parte delle sue truppe totali alla difesa e sorveglianza del Vallo di Heimdall, attestati su tutta la lunghezza del muro, in particolare in corrispondenza dei tre grandi torrioni di guardia situati al confine nord, al centro, e al confine sud. Gli appartenenti a questo corpo vengono chiamati “I Difensori”, e il loro stendardo è una croce bianca in campo nero.

Per quanto riguarda la flotta, soltanto i Feudi più Settentrionali, che si trovano affacciati sul Mar Ghiacciato ne possiedono una, divisa in Flotta Mercantile e Flotta da Guerra. Quest’ultima viene abitualmente chiamata, nella sua totalità, col nome di “Flotta del Nord”. L’importanza della forza navale è comunque limitata, rimanendo il Reich una potenza principalmente terrestre.

Conformazione Geografica

Il territorio del Reich è prevalentemente di stampo continentale, con grandi pianure erbose spesso circondate da colline prima e da montagne poi. Esso è infatti protetto da una massiccia catena montuosa a Sud, mentre è bagnato dal mare a Nord; ad Est, al confine con le odiate ed ostili Terre Selvagge, torreggia il Vallo di Heimdall, vero e proprio confine artificiale del Reich. Soltanto il confine Ovest, quello con il pacifico Regno Elfico di Taur Ruum, è sgombro da qualsiasi ostacolo.

Numerose sono le vaste foreste di conifere, la più grande delle quali è SchwarzenWood, “La Foresta Nera”, situata nella regione centrale del Reich e che si dice sia dimora di antichi spiriti fatati e di creature leggendarie.

Il clima è fondamentalmente rigido, l’inverno è lungo e spesso caratterizzato da abbondanti nevicate che imbiancano le cime e le pendici dei monti, ostruendo oltretutto i valichi, mentre l’autunno e la primavera sono piovosi e cupi; soltanto in estate le temperature si alzano sensibilmente ed è possibile ammirare gli splendidi prati fioriti illuminati dal sole.

Il Reich è una confederazione di stati, chiamati Feudi, riconosciuti come un’unica entità anche se negli ultimi anni si è dato origine a una spaccatura rilevante tra due principali fazioni, a causa di problemi dichiaratamente religiosi ma che in realtà mirano soprattutto ad avere una supremazia politica.

Le famiglie a capo dei dieci Feudi sono gli Adhorsen che hanno inglobato nel loro Feudo anche quello appartenente agli Arkantar, diventando un Protettorato, i Barathor, gli Haakon, gli Haggard, i Marjack, i Targaryen, gli Urkraft, i Velaryon e gli Zulov.

All’interno di questi si trovano svariate decine di villaggi e di cittadine più o meno grandi, oltre che le dimore del Lords, di solito imponenti castelli pesantemente fortificati, vere e proprie fortezze in grado di resistere agli asseddi più tenaci.

Tra le città, alcune in particolare sono da segnalare: “Le tre sorelle” che sorvegliano il Vallo di Heimdall in corrispondenza delle tre Torri di Guardia, dando rifugio ai soldati li stanziati; Raegensburgh, il grande porto situato a settentrione sul Mar Ghiacciato, dimora della Flotta del Nord, e finestra commerciale sul mondo esterno; Noremburgh, quartier generale dell’Ordine dei Difensori, situata al centro del Vallo, e Magdeburgh, la maggiore piazza commerciale del Reich, specialmente per quanto riguarda l’equipaggiamento bellico. Poi c’è Aquisgrana, l’antica capitale

Document info
Document views775
Page views775
Page last viewedThu Dec 08 12:15:20 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments