X hits on this document

865 views

0 shares

0 downloads

0 comments

226 / 299

Nicolò Rossi

Torna all’Indice

TAUR RUUM

Taur Ruum è una pacifica, ricca e rigogliosa nazione multirazziale (principalmente elfica), costituita da una gran quantità di comunità rurali e poche grandi città. E' una terra verde e bellissima, ricca di magia e di meraviglie, e la sua popolazione è in possesso di tecniche di coltivazione ed allevamento molto avanzate.

Ha sofferto molto durante una guerra col Reich un secolo fa, ma da allora ha ricostruito quanto è andato distrutto ed è tornata più ricca e splendida di prima. E' governata democraticamente da un concilio matriarcale ed ospita il Santuario della Luna Bianca, il più grande tempio di Chel esistente nel mondo conosciuto, ammantato di leggende e misteri e sorvegliato da un piccolo ordine di guardiani scelti. Nel 2012, il Tempio è stato soppiantato in importanza dal Tempio di Londinium, che è divenuto il nuovo Tempio principale delle religione cheliana

Le foreste ai confini della nazione sono abitati dal Popolo delle Stelle, una feroce tribù elfica di barbari antropofagi.

Taur Ruum è una distesa verde smeraldo che si stende tra gli ostili picchi dei Pirenei a Sud, infestata da tribù di nani oscuri e che segna il confine con la crudele dittatura della Liberia, e la Valle del Reno a Est, oltre il quale si stende il Reich.

A chi attraversi questi confini può sembrare di aver varcato una porta su un altro mondo: aspre montagne e pianure riarse dal sole da un lato e dall'altro un freddo latifondo di contadini che lavorano la terra del loro Lord, cedono il passo alla terra più bella che occhi mortali possano ammirare in Europa: una distesa verde lussureggiante e temperata intervallata da frutteti, campi di grano e frumento, e da una natura perennemente in fiore, apparentemente aliena agli stenti, alla carestia, alla siccità ed ai morsi dell'inverno.

Taur Ruum è scarsamente popolata, in gran parte da elfi, ma esistono consistenti minoranze umane e, di conseguenza possono incontrarsi anche mezz’elfi. Taur Ruum ospita anche una consistente comunità nanica.

Esistono poche grandi città, nessuna delle quali è murata o fortificata, e la maggior parte della popolazione è sparsa per un gran numero di villaggi.

Tutti questi villaggi sono connessi da una fitta ed efficientissima rete di strade che, pur essendo in terra battuta, sono straordinariamente ben curate.

La capitale è nota con molti nomi: gli umani, soprattutto stranieri, la conoscono come Parisii o Lutezia (che significa "casa in mezzo alle acque", in quanto è costruita in corrispondenza di un'isola sul fiume Senna), ma, sorprendentemente, la maggior parte degli abitanti di Taur Ruum non le attribuisce affatto un nome, chiamandola semplicemente "La Città", o, quando bisogna evitare confusione, "La Città delle Luci".

Infatti Parisii è completamente illuminata da una sterminata serie di lampioni magici finemente decorati, che gettano una luce argentea sulle vie della città, uno spettacolo che suscita la meraviglia dei visitatori.

Parisii è una città vastissima, ma costituita prevalentemente di piccole case a non più di due piani, spesso con un giardino, quindi la densità dei suoi abitanti è abbastanza bassa. Le strade sono in condizioni sempre perfette e ogni piazza è ornata da una fontana a cui attingere acqua, opera di maestri scultori del passato, ed è dotata di acquedotti e fognature, come la maggior parte delle grandi città di Taur Ruum.

Sulla piccola isola in mezzo al fiume Senna e sulle sponde vicine sorge da tempo immemore il

Document info
Document views865
Page views865
Page last viewedSun Dec 11 02:25:56 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments