X hits on this document

739 views

0 shares

0 downloads

0 comments

229 / 299

vive, può assicurarsi il necessario alla sopravvivenza con uno sforzo molto minore.

Con l’influenza di Taur Aire, molte accademie si sono trasformate in vere e proprie scuole militari, per formare una nuova classe di ufficiali, sotto l’egida e la competenza dei veterani di Taur Aire.

Gli alberi producono frutti di dimensioni quasi doppie rispetto alle varietà coltivate altrove. Stesso dicasi per il frumento, che ha anche una resa più che tripla in numero di grani. Il clima, mantenuto stabile con metodi magici, è diviso in fasce latitudinali, ciascuna favorevole a un diverso tipo di coltivazione.

Le varietà coltivate, selezionate con cura in millenni di paziente lavoro da parte dei maghi, dai chierici e degli allevatori elfici sono resistenti, forti e rigogliose, e molte specie sono state create a tavolino da una serie di incroci ed un sapiente utilizzo di rituali magici per incrementare ancora di più la già enorme rendita dei terreni coltivabili: ad esempio, il mais e le patate, quasi sconosciute altrove salvo che per importazione.

Di tutte queste operazioni di selezione se ne occupa quella che probabilmente è la più importante ed influente gilda di tutta Taur Ruum, la Gilda dei Creatori: un'associazione di elfi, nani ed umani versati sia nelle arti magiche che nelle pratiche di allevamento, selezione artificiale delle specie e conoscenza dei cicli naturali.

La Gilda dei Creatori, ora gestita da una Matriarca appositamente creata, si occupa di curare le specie che vengono coltivate a Taur Ruum e di crearne di nuove, sia animali che vegetali. Grazie a loro, in Taur Ruum non esiste più la distinzione, ad esempio, tra pecore da lana, da latte e da carne, in quanto queste tre caratteristiche, normalmente mutualmente esclusive (esempio: le pecore da lana non danno un buon latte, le pecore da latte non danno una buona carne, ecc), sono stati unite in una singola razza. Lo stesso si è verificato con molte altre razze, superiori in tutti i modi possibili a quelle allevate o coltivate in altri luoghi. Ad esempio, i più umili cavalli da tiro di Taur Ruum sono considerevolmente più grossi e forti, in grado di competere persino con i migliori cavalli da guerra del Reich o i purosangue Asa.

A queste vanno aggiunte le innovazioni di natura prettamente tecnica e tecnologica, come la rotazione quadriennale multipla delle colture, l'aratro a vomere in acciaio, la trebbiatrice meccanica e molte altre.

Come risultato, Taur Ruum ha un surplus produttivo di quasi il 1000% (cioè, produce quasi dieci volte più di quanto consumi) ed esporta sottocosto generi alimentari in tutta Europa, conservandoli freschi grazie alla magia e consegnandoli virtualmente ovunque grazie ad un'efficiente flotta mercantile di piccoli vascelli ed a carovane trainate da torme di bestie da tiro massicce ed instancabili. Principalmente queste merci vengono barattate con materie prime quali, soprattutto, metalli (in quanto Taur Ruum è abbastanza povera di minerali). Nei primi mesi del 2012, la Gilda ha cominciato a concentrarsi anche su altri obiettivi, ma su quest grava il più rigido segreto militare.

Con un tale surplus produttivo, è facile capire come mantenere un esercito efficiente e ben nutrito non sia di gran peso, così come non grava più di tanto, se alcuni contadini abbandonano i campi per darsi alla vita militare.

Taur Ruum è anche famosa per la grande quantità di festività popolari. Le maggiori sono un festival all'aperto per ogni "cardine delle stagioni" (solstizio d'estate, equinozio d'autunno, solstizio d'inverno ed equinozio di primavera), un'altra festività in occasione di ogni inizio di periodo di raccolto di una certa coltivazione (la festa dell'uva, la festa del riso, la festa del grano, eccetera).

Inoltre ogni villaggio organizza una sagra annuale per celebrare uno dei suoi prodotti, con bancarelle che ne vendono numerose varianti, concorsi, giochi a tema, danze tradizionali ed eventi simili.

Grazie alla vita sana e pacifica, all'abbondanza di cibo di ottima qualità, alla quasi totale assenza di povertà, di periodi di carestia, di guerra e di disordini civili, la vita media è molto lunga, e non è raro anche per gli umani di arrivare in buona salute ad età venerande.

Il santuario della Luna Bianca

Un vasto palazzo in marmo bianco e decori argentei costruito sull'isola al centro della città e sulle

Document info
Document views739
Page views739
Page last viewedWed Dec 07 10:59:51 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments