X hits on this document

791 views

0 shares

0 downloads

0 comments

237 / 299

ribadire, e dimostrare, la loro superiorità.

I Gizi sono un popolo ordinato. I primi governanti di questo popolo compresero che un regno così giovane ed insieme così prospero sarebbe stato facilmente preda di nemici esterni ed interni, se non fosse stato capace di agire e reagire con tempestività ed ordine. I cinque grandi Dei dominano la vita sociale, politica ed economica. Ogni stagione vengono celebrati riti e feste in onore del dio patrono di quel periodo. Fine ed inizio dell’anno sono riservati invece al Dio Toth-Itzamna, ampiamente adorato in Nekhen come patrono della magia e della scrittura. Fin dalla nascita, ogni Gizio viene consacrato ad un particolare dio, in base all’oroscopo; egli sarà tenuto a prediligerlo nei riti, a prestare servizio nel suo tempio nei giorni di festa, a studiare i suoi precetti. Solo l’Aspirante, l’erede al trono di Nekhen, viene escluso da questa usanza: egli, come la madre (o il padre) Pharaun, è il prediletto degli Dei, ed a tutti insieme deve rispondere. Oltre a questa divisione, vi è quella in caste: piccoli agricoltori, artigiani, magistrati, guerrieri, nobili. La casta si eredita per famiglia, e può essere cambiata solo per matrimonio, o manifesti meriti (oppure colpe..). Questa complicata griglia sociale ha un senso molto pragmatico: a livello di fedeltà, avviene il distacco dalla famiglia (che nei popoli giovani e tribali è il riferimento politico) attraverso l’oroscopo,  e viene inculcato un forte patriottismo e l’abnegazione totale nei confronti del Pharaun. A livello economico e civile, invece, i mestieri e gli usi vengono tramandati di padre in figlio.

Grazie a questo disegno sociale e all’abbondanza di risorse, i Gizi stanno diventando in fretta un popolo potente. Essi guardano verso nord, verso i grandi Imperi della storia, come potenziali alleati e rivali. Molte delegazioni e missioni ufficiali sono ultimamente partite verso l’Ethulia, per stringere patti e, perché no, raccogliere informazioni.

Situazione Attuale

La città è vittima della sua veloce espansione poiché sempre più nati affollano il regno, e l’avanzamento in campo medico, (molto sviluppato nel regno), ha ridotto di molto la mortalità. L’assenza di guerre e di nemici, salvo rari attacchi di predatori, ha dato modo al regno di impegnarsi in un ampia campagna diplomatica, nei confronti dell’Impero Asa, lavorando su una proposta di Annessione da parte dell’antico Impero, pur mantenendo una certa indipendenza interna.

L’Arabia

Conosciuta dagli occidentali con il nome di Nabatea (che venne dato dagli esploratori di Neapolis), l’Arabia Nabatea, era in principio una delle più ricche e vaste province dell’impero Asa.

Divenne un regno indipendente dall’impero (anche se formalmente viene definito protettorato), quando durante la Guerra dei popoli Caldi, nel 235 d.N. (che vide la grande coalizione delle tribù delle Terre Gialle marciare contro L’Impero Asa), il Satrapo Omar Al karhed Ibhn Yussuf (conosciuto dagli occidentali come Pascià Omar)  condusse un’ottima difesa dei confini Imperiali sbaragliando tre armate in meno di un mese con un esiguo manipolo di uomini ben determinati.

Il Pascià è definito signore indiscusso delle terre D’Arabia, la cui capitale è Petra.

Sono pochissimi gli esponenti delle razze extraumane ad abitare nelle desertiche lande Arabe (sebbene alcuni mercanti parlino della mitica orda degli sciacalli Verdi, una potente e pericolosa tribù nomade di orchi del deserto).

L’Arabia è soprattutto famosa per l’esportazione massiccia di incenso, mirra, oli preziosi e schiavi (è risaputo che le più belle “dame di compagnia” ed eunuchi siano originari dell’Arabia).

Situazione Attuale

L’Arabia ha cessato ogni suo rapporto diplomatico con stati esteri, nessuno ha idea di cosa accade in Arabia, i mercanti che trattano con l’estero non rispondono a domande in merito, ambasciatori stranieri in Arabia hanno interrotto ogni comunicazione…. Nessuno sa cosa stia accadendo in quelle terre.

Andrea Calesini e Yuri Napolitano

Document info
Document views791
Page views791
Page last viewedThu Dec 08 19:50:16 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments