X hits on this document

633 views

0 shares

0 downloads

0 comments

242 / 299

-schiavi

La Città di Lacrime e Sangue

Nubi nere e perenni nebbie avvolgono la città in tutte le stagioni. Grossi camini alti come torri, buttano  fumo nero prodotto dalle fucine. L’economia, infatti si regge sulla lavorazione dei metalli e la produzione di armi. Coloro che dirigono ogni singola fucina sono chiamati”Trukskrozy”( Fabbri) mentre coloro che vi lavorano vengono definiti “Kusenko” (coloro che vivono poco, moribondi). L’agricoltura è inesistente e i beni alimentari e le materie prime derivano da due fonti, in minor quantità derivano dai commerci con le poche città disposte a commerciare con Adolk , mentre il grosso dei beni provengono dalle razzie . I Trozkunov (coloro che cavalcano morte) sono uomini della famiglia nobile umana Kar-Truzkunov (signori di coloro che cavalcano morte) e solo a loro spetta il compito di razziare i villaggi circostanti, per via della loro capacità di cavalcare sulle nevi e per la  scarsa importanza che la vita umana possiede in questa crudele città. I Mercanti , principalmente di schiavi e armi, che arrivano da altri regni per comprare nel mercato della città vengono scortati dal corpo militare “Puliknofh” istituito dall’attuale Gran cacciatore per questo apposito compito, l’occhio del sovrano guarda molto ai commerci della città. L’organizzazione militare è semplice quanto efficace, i generali sono i patriarchi della famiglia Umran e gli incarichi militari sono di loro unica competenza. Lo scopo dell’esercito oltre che difendere la città, è quello di addestrare le truppe per effettuare le razzie.

Le tre famiglie

Se pur di stampo teocratico la città viene comandata secondo il volere del Gran Cacciatore, anche se nato in una delle famiglie nobili, perde ogni legame con i parenti e non si riconosce come appartenente a una di esse, questo perché le tradizioni vogliono che il sovrano non appartenga  più al mondo mortale ma acquista il dono di Kin, divenendo quello che i sacerdoti chiamano “Rudisch”(santo) . I compiti religiosi e politici sono troppo numerosi per farli gestire ad unico individuo perciò egli si occupa solamente di affari importanti o di grande influenza sulla città e lascia l’ amministrazione alle  tre famiglie: gli Umran, sono coloro che svolgono i compiti militari e di ordine pubblico; gli Shaka amministrano la vita religiosa e la preservazione del dogma in un grande ordine religioso-militare detto Inquisizione del Sole Nero ; infine  vi sono Kush-novh che si occupano di tutto ciò che non riguarda le guerre e la religione, ovvero i mercati e l’edilizia. I Patriarchi fungono da consiglieri nei momenti più critici per la città.

Le istituzioni della città

“Stratuskinov”

Forza militare della città, svolge le funzioni delle milizie oltre che da giudici per i ceti inferiori al loro, inoltre fa valere le leggi della città, scritte nella raccolta di pergamene chiamata “Trovulikch” qui sotto è riportata la pagina iniziale:

///  Venerare Dei oltre a Sacro Sole Nero è il reato peggiore punito con la pena capitale per il colpevole e per tutti i membri della sua famiglia.

Document info
Document views633
Page views633
Page last viewedSat Dec 03 12:48:11 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments