X hits on this document

869 views

0 shares

0 downloads

0 comments

245 / 299

che abbandonano il mondo mortale  in questo modo ,ascendono di diritto al regno del Sole Nero.  Colui che porta più corpi all’altare diventa il Gran Cacciatore finché la morte non lo reclama.

“...marciammo per tre lune in quella steppa ventosa;

nessun sole, nessuna pietà.

Il Vallo s'allontanava e noi già se ne sentiva la mancanza 'che il Cumulo dell'Oscuro era là, dietro quella che, lo capimmo, era la negra torre dell'Apocalisse”.

da 'Lettere' di Marione Battistero, esploratore Mediolanumense dato per disperso nelle Terre Selvagge.

Novgorod

Introduzione

Al meridione di Cair Fenrir, attorno alla Torre del Ragnarok (Ragnarok Nekje), sorge Novgorod, il regno di Fenrir.

La funerea Novgorod, illuminata e soffocata dalle sue torce, è una città nata da un antico popolo di nomadi orientali che, decimati dalla peste, cercarono di ricondurre la propria genìa alla salvezza attraverso una rinascita sedentaria.

Storia

La storia dell'età arcaica di Novgorod e del suo popolo sono uno degli arcani più complessi ed affascinanti della nostra storia.

Si narra che i nomadi fondatori venissero dal primo Impero Asa, ove avevano appreso dalle tradizioni del Dio Oscuro la sacralità della caccia e della morte e ne avevano fusione con la loro cultura asiatica.

Essi, durante uno degli spostamenti stagionali, vennero infettati dalla Peste, interpretata dagli sciamani come maledizione degli Dei Patroni dell'Impero Asa e, decimati da essa, si spostarono lontano dai confini della zona fino a giungere all'inizio delle Terre Selvagge.

I nomadi vagarono a lungo nelle sconfinate e mortali steppe,  non cedettero alle difficoltà, ma ne furono rafforzati fino al punto in cui, nei secoli, la loro fisionomia si modificò divenendo robusta e indifferente al gelo da scarna ed asciutta che era.

Nei tempi moderni, poi, il culto dell'Oscuro, portò gli erranti a fondare il proprio centro presso il Cumulo di Fenrir (Cairn Fenrir) e ad iniziare a creare, qui, un nuovo mondo che portasse alla gloria del Cupo Fenrir ed alla guerra con coloro che li avevano maledetti.

Attorno ai periodi più fiorenti di Novgorod si sa ben poco poichè in questo periodo si intraprese la guerra contro l'Impero Asa e gli scritti sono andati distrutti, in ogni modo è proprio in questa ventina d'anni che nasce il vero mistero della civiltà Novgordiana: la visione della vita del popolo, così come l'arte, l'architettura e la vita, infatti, durante l'assenza delle forze armate, assunsero inspiegabilmente caratteri che tendono più sul Gotico che sullo stile dell'Impero.

Nel medesimo periodo fu istituito il Rappresentante del Popolo Libero, lo Zar, fu innalzata la Torre del Ragnarok e nacque l'amore per l'arcanismo oscuro e per l'occultismo segreto e cenerino dell'alchimia.

E' evidente che fu periodo di grande innovazione e comunicazione con altre culture, ma possiamo solo fare congetture data la mancanza di prove reali.

(oc: attenzione, la storia di Novgorod, se non esplicitato nel background, non è conoscibile da alcun pg tranne che da quelli che provengono da lì)

La Torre del Ragnarok

La Torre del Ragnarok o, nella lingua pannonica-asiatica indigena, Ragnarok Nekje, è la più monumentale opera umana, dopo Cairn Fenrir, al Culto del Signore della Tomba.

La torre, alta, secondo la leggenda 'Come il viaggio del popolo designato', è costruita in pietra

Document info
Document views869
Page views869
Page last viewedSun Dec 11 03:05:45 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments