X hits on this document

705 views

0 shares

0 downloads

0 comments

246 / 299

lavica nera estremamente grezza e piena di punte naturali e speroni di roccia.

La costruizione è costituita da tre piani fondamentali.  

Partendo dal fondo:

-Il Piano della Decisione: alto quasi metà della torre, ha base esagonale e sul lato che punta Cairn Fenrir vi è sempre uno stendardo rosso sporco con pitturate sopra il nome dello Zar attuale nella lingua originale. Al suo interno vi abitano i rappresentanti del popolo che decidono sulle sorti della guerra e della politica.

-Il Piano dell'Ispirazione: Ricopre solo una minuscola parte della torre e, sebbene a base anch'esso esagonale, si presenta come incavanto nella torre e il materiale con cui è stato costruito è marmo grigio. Ogni lato ha una finestra ed una fiaccola. Al suo interno si svolge la vita colta ed artistica che riunisce i caratteri tradizionali e luminosi asiatici e quelli oscuri del gotico pannonico.

-Il Piano del Maestro: qui si torna al tema della pietra lavica, ma in base decagonale. In questa parte v'è un enorme orologio con due lancette collegato alla campana sul piano tetto della torre.

L'orologio scorre, a detta dei saggi, in base alla morte delle persone nel mondo: la lancetta minore scatta alla morte dei comuni, quella superiore al decesso degli eroi di Kin.

La leggenda, a cui il popolo crede assolutamente, vuole che il giorno in cui suonerà la campana, il Ragnarok esploderà in terra.

Tutto l'ultimo piano è decorato dalle statue degli eroi Novgordiani sotto forma di angeli neri.

Sopra la campana, racchiusa da una specie di cella sulla quale la campana andrà a battere, v'è la statua-angelo del primo Zar.

Al suo interno vi sono la vita religiosa ed aristocratica (i nobili sono sempre chierici di Fenrir) e l'alloggio dello Zar, che ha il dominio assoluto sul popolo, ma che, secondo tradizione, verrà dannato se non rispetta il volere di esso.

La città

La cittadina è divisa in:

-zona economica, ove si forgiano buone armi alla maniera asiatica, ci sono le miniere di carbone, le ottime birrerie oramai immagine fissa degli estranei al solo nome della città e gli studi alchemici, che creano la tipica nebbia malsana che  molti esploratori descrivono e che donano alla cittadina il suo senso del mistico e dell'occulto;  molti sono infatti i misteri di Novogod tramandati nella leggenda dalle genti.

-zona popolare, ove è pressocchè inesistente la criminalità per il grande senso del rispetto verso la propria genìa che hanno i Novgordiani, ma in cui c'è un grande sapere popolare tramandato a voce da generazioni e spesso nei canti.

-zona bellica; ove sempre si lavora per la lotta all'Impero Asa.

La forza bellica Novgordiana si basa sui 'Kantofv', fanteria in armatura di cuoio borciato la cui abilità quasi leggendaria nell'uso della lancia e dell'ascia e martello è sempre riuscito a contrastare le ben più numerose forze Imperiali.

Situazione attuale

Attualmente la situazione Novgordiana sta vivendo una fase di transizione dal grande successo iniziale allo stabile benessere.

I precetti sono stati ultimamente riformati aggiungendo ai vecchi i seguenti:

“L'Oscuro anche del tempo è il signore, poichè caduto d'innanzi a lui il drago, ne prese Clessidra e divenne Morte”

“Il Vento protegge il popolo nero e prescelto che mille sventure chiamò al suo nome e restò silente nell'abisso a costruire la rivoluzione”

“Nero Padrone, io darò la morte a chi venga a sputar sul tuo nome, oh se la darà mio nero

Document info
Document views705
Page views705
Page last viewedMon Dec 05 14:51:31 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments