X hits on this document

658 views

0 shares

0 downloads

0 comments

266 / 299

Sta di fatto che Euphonia fu ammaliato da Estasi, vide in lei il mentore che aveva perduto, con un concetto di nuovo e di peccato che trovava molto più affine a se e ai suoi modi.

La Triade lo vide come il Primo di una nuova stirpe, araldo di una nuova religione, primo figlio infernale…. E per la seconda volta Euphonia si ritrovò Primo di una stirpe immortale.

Il suo primo ruolo fu quello di portare la voce dei Tre al mondo che inerme assisteva agli eventi Gradaresi; i primi tra coloro che lo ascoltarono vennero accolti tra le braccia del rovinoso tempio di Atachel Gradarese, dove la Triade trasformava i suoi discepoli in figli degli inferi. Tra questi nessuno portava il simbolo in fronte, ma di loro nessuno sopravvisse alla carneficina che fu la Grande Guerra.

Mentre il suo primo ruolo  fu assolto con successo, gliene fu affidato un’ altro, da Araldo divenne Corruttore di anime, creando lui stesso La Seconda Generazione Infernale. Questi ultimi non parteciparono agli scontri, anzi non furono neanche particolarmente schierati, sentimenti maligni albergarono in questi figli dalle fattezze demoniache.

Nel frattempo i nuovi Celestiali, vennero maledetti col seme del dubbio  portato da Estasi, un seme che cresce lento ma inesorabile corrode lo spirito e l’animo, persino di creature celesti.

Itzamna dovette correre ai ripari, e con dolore nel cuore e fermezza nella mano marchiò i suoi figli e ne cancellò i ricordi, così da dimenticare gli effetti demoniaci delle parole del Secondo Volto della Triade, Estasi. Ora solo Itzamna conosceva lo scopo dell’esistenza della Stirpe Celestiale.

Contemporaneamente però anche la Seconda Stirpe di Euphonia subì la medesima sorte della Stirpe Celestiale. Nessuno sà se questo accadde per volere dei Tre oppure un legame univa le due stirpi, rimane certo che rimasero a vagare sul piano materiale e le porte dei piani celesti o infernali gli furono chiuse.

Euphonia Primo tra i celestiali e gli infernali, riacquistò parte del suo dono divino potendo ascendere al piano dei Tre, divenendo il Santo Infernale del Peccato. Chi tra gli uomini si vota a lui, porta il peccato dove non c’è, e col potere della burla e del piacere corrompe gli animi e le morali degli uomini. Il suo piacere non sta nel muovere battaglie a danno degli Dei o a ribaltare giusti governi in favore della Triade; ma nel corrompere col piacere e la lussuria l’animo di chi è nobile e virtuoso, portandolo ad un esistenza di piacere e frivolezze; solo il potere della fede teme Euphonia.

Parole di 5 diversi oracoli, di 5 diverse nazioni, di 5 fedi diverse.

Yuri Napolitano

Torna all’Indice

c)I mezzuomini visti da fuori

“Quaranta soli di calore, irriverenza, superbia, in neanche un metro di altezza. Non disprezzare il mezz’uomo, figlio mio, abbine paura. Non esiste creatura più pericolosa per il regno. Perché? Anzitutto perché non vi è terra che possa tenerli legati: lo spirito per l’avventura, la voglia di sempre nuove sfide, li porta ad attraversare pianure, scalare montagne, solcare mari e cieli. Gli oggetti che si portano dietro non sono solo adatti alla loro taglia: scelgono utensili e strumenti pronti per essere caricati in spalla e trasportati. Non puoi ingabbiarli con tasse e gabelle, tantomeno con promesse di vite tranquille e pacate. Conoscono solo la vita che vale la pena di essere vissuta, e si anniano facilmente. Non sceglierli come consiglieri, benché siano stranamente intelligenti e versatili, e neanche come guardie, la loro forza non è granchè, e neanche la loro fedeltà. Provano amore solo per se stessi, e qualche volta per qualcuno della loro stessa razza. Vivono amori ed odi brevi ma intensi, come nessuno di noi potrà mai provare. La loro capacità di concentrazione è pressoché nulla, e si irritano facilmente: un discorso lungo e complicato può suonare loro peggio che un’offesa alla madre. Corrompili con promesse di tesori nascosti e laute

Document info
Document views658
Page views658
Page last viewedSun Dec 04 04:13:53 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments