X hits on this document

784 views

0 shares

0 downloads

0 comments

280 / 299

propria zona anche se spesso delegano i propri sottoposti.

Daniele Pasotti

Torna all’Indice

l)Accademia dei Cercatori

L'accademia fu fondata circa duecento anni fà da Cecco Gherardelli. In origine venne fondata per

formare delle valenti spie per il duca Florenzino Franco Almodivi, pochi anni dopo l'accademia

divenne una vera e propria scuola che esporta i suoi studenti in tutta Ethulia e nel resto del mondo.

Situata da 198 anni a Palazzo Pittasquelli, nel cuore della città Fiorentina, è tuttora aperta a chi volesse intraprendere la carriera di infiltrato.

Peccato che, tutte le persone che si presentino al palazzo, non riescano a trovare l’entrata.

Infatti, l’entrata al palazzo è uno dei tanti misteri che vengono utilizzati come prove per le aspiranti spie.

Ciò è imputabile al fatto che siano le spie a cercare giovani promettenti sia nell’uso delle armi, che della mente, e per scongiurare il dispendio di tempo e denaro in addestramento di individui sbruffoni e mitomani.

Le, poche, voci che circolano sull’interno sono molteplici, alcuni dicono si tratti di un labirinto intricatissimo, altri un semplice susseguirsi di stanze ed uffici, altri ancora dicono che ci siano passaggi dimensionali e quant’altro, ma nessuno sa con certezza cosa si nasconda dietro le mura e quei pochi che lo sanno, probabilmente mentono.

Le materie che vengono insegnate sono molteplici, vanno dalla storia alla medicina e vi sono

specializzazioni di ogni tipo. In poche parole un Cercatore è un'individuo poliedrico, ottimo

nell'adattarsi in ogni situazione.

Una volta ingaggiato un cercatore è tenuto a rispettare in tutto e per tutto i voleri del proprio datore di lavoro, pena l'eliminazione dall'accademia.

I cercatori sono spesso utilizzati come spie ma possono fungere anche da diplomatici, insegnanti ed investigatori, ovviamente tutto ciò è legato alle abilità personali che un Cercatore possiede.

Per poter aspirare ad entrare nell'accademia bisogna possedere dei prerequisiti sia fisici che mentali poiché i

cercatori vengono anche addestrati al combattimento.

Proprio a causa della poliedricità delle abilità dei Cercatori, a monte dell’addestramento vi è un vero e proprio programma di specializzazioni che la futura spia intraprenderà.

Giovani ufficiali promettenti delle forze armate, ambiziosi e tenaci ricercatori, maghi molto capaci ma anche cantastorie, saltimbanchi, ladruncoli e matematici, sono tutti possibili candidati al reclutamento all’accademia.

E’ risaputo che quando un giovane vispo ed audace riceva una lettera con una maschera rossa disegnata sopra, se saprà trovare l’ingresso con i pochi indizi che ha, sarà quasi certamente ammesso ai tortuosi corsi che l’accademia possa offrire.

Se invece un potente volesse avvalersi di una spia capace, è usanza inoltrare una lettera di richiesta nell’unico buco delle lettere di palazzo Pittasquelli, e, dopo aver elargito una sostanziosa donazione, in più o meno tempo a seconda della donazione, il potente di turno, conoscerà la spia.

Dopo un periodo estremamente variabile(in genere dai 2 ai 5 anni) di addestramento i giovani che terminano con successo(o fingono di terminare con l’insuccesso per non destare sospetti…) all’accademia, almeno ufficialmente, tornano o si mettono a disposizione dei potenti che li hanno patrocinati o che hanno supportato la loro carriera.

Ma a volte, coloro che si dimostrano più capaci vengono integrati in una struttura nascosta

Document info
Document views784
Page views784
Page last viewedThu Dec 08 15:16:32 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments