X hits on this document

885 views

0 shares

0 downloads

0 comments

290 / 299

Comunque, l’isola fermò la sua avanzata durante il III mese di Kinch, arenandosi nelle coste vicino a Tarantia, dominio di Neapolis. Subito quindi iniziarono ad intessersi rapporti con i neapolitani ,e grazie all’opera mediatrice di Athanassios, gli Agarkos ottennero in gestione un appezzamento di terra nelle vicinanze di Tarantia. In cambi odi questo, gli Agarkos si impegnarono a fornire supporto marino a Neapolis. Infatti, nel giro di pochi mesi, Neapolis dichiarò guerra a Gradara e Vernentia, e gli Agarkos furono subito al loro fianco. Athanassios purtroppo, durante il III mese di Atachel venne ucciso nella città di Gradara, mentre un contingente di neapolitani cercava, fallendo, di assassinare Aureliano.

Il 2007 finì portando la guerra ethulica. Incerta fino alla fine, vide però la sconfitta di Neapolis e dei suoi alleati, Agarkos in testa. Molti capitani perirono nella guerra, alcuni vennero imprigionati dai venrentiani, e altri preferirono morire con le proprie imbarcazioni. Sembrava la fine della storia Agarkos, popolazione che aveva investito tutto nella guerra ethulica. Di loro, rimaneva solo un piccolo gruppo, guidato dal capitano di Tetzelona, che nel frattempo si era stanziato nelle nuove terre vicino a Tarantia. Non tutto era perduto.

Infatti, insieme a Draside e Athanassios, a Gradara era giunta anche una donna Agarkos, Salicornia, che era stata ingravidata, poco prima della sua morte, da Athanassios stesso. Questo gesto, considerato blasfemo per gli Agarkos, in quanto tutti i concepimenti avvenivano in mare, assunse tutto un diverso significato, grazia all’arenamento dell’Isola.

Salicornia, che a fine 2007 era stata mandata via da Gradara verso Tarantia, partorì durante il primo anno della guerra ethulica. Il bambino, che era delal stirpe dei Thalisson, all’inizio guardato con diffidenza e quasi rigetto, divenne ben presto i simbolo del nuovo corso della storia Agarkos. Dopo lunghi anni, gli Orsi avevavano nuovamente riguadagnato la terra. Il bambino fu subito benedetto e salutato come il segno che Kinich era con loro. Alla fine della guerra ethulica, il bambino rappresenta ancora quel simbolo, e gli Agarkos hanno accettato il fatto di non essere più un popolo di mare. La dinastia dei Thalisson ora, vista come la dinastia che ha dato vita alla rinascita degli Orsi, si è imposta in seno al Consiglio dei capitani, che sempre più va perdendo il proprio potere, non avendo più una flotta da mantenere. Tale perdita è divenuta incontrovertibile con lo scioglimento del Consiglio dei capitani, e la rimessa dei poteri in mano ad un tutore, che amministrerà ciò che resta degli Agarkos, fino alla maggiore età del figlio di Athanassios.

Con la creazione della Confederazione Ethulica, gli Agarkos sono divenuti a tutti gli effetti parte della Confederazione, in veste di vassalli diretti del Papa di Neapolis.

Nicolò Rossi

Torna all’Indice

n)Ordine di Kadosch

Storia

La storia della creazione di questo Ordine mistico è avvolta nel più completo mistero, gli unici dati che si hanno provengono dalle immense biblioteche di Neapolis, raccolti in polverosi rotoli di papiro.

Si sa che gli adepti a questo ordine, devono la loro origine a un gruppo di cavalieri formatosi a Samarcanda, nel lontano impero Asa.

Il compito di questi cavalieri, scelti minuziosamente tra le Guardie Reali del Satrapo di Samarcanda, era quello di far fronte ad una indicibile disgrazia che afflisse la città.

Non sono state ritrovate fonti che descrivono quale fosse questa catastrofe e quale fu l’entità di questa, un grande velo di omertà ricopre queste vicende, e parlarne al cospetto di alte cariche attuali della città potrebbe costare la lingua, o peggio la testa al malcapitato curioso.

Si sa però che i Cavalieri reclutati non dovessero possedere solamente capacità marziali di alto

Document info
Document views885
Page views885
Page last viewedSun Dec 11 10:55:35 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments