X hits on this document

680 views

0 shares

0 downloads

0 comments

40 / 299

Le tue mani invisibili suonano immortale melodia,

proteggendo i nostri sogni, quando siamo più vulnerabili;

dove potremmo mai cercarti, o divina,

dove il battito mancherebbe al nostro cuore?

Donaci la forza di scrivere la storia del nostro futuro,

di fugare la paura per la morte della nostra anima."

Arilyn Laurelin

“Ti ringrazio, Madre,

di ritenermi finalmente degno

di essere al Tuo fianco.”

Elistan

Il Passato ed il Presente

Prima della riforma di Londinium, il culto di Chel era qualcosa di molto differente. La dottrina ufficiale insegnava il senso della santa pace, il rispetto della natura e di tutte le forme di vite come massime aspirazioni del fedele cheliano; questo era visto come un essere totalmente pacifico ed indifeso, spesso deciso ma mai pericoloso.

Come può il culto essere cambiato così tanto? In primo luogo, va ricordato che Chel è la Dea della luna e del mutamento. Si pensa che questa non sia infatti la prima riforma del culto: esso si conforma alla realtà del presente;  questi sono tempi violenti per Anarion, che necessitano di guerrieri e guide forti, che possano far trionfare la purezza. Inoltre, va valutata la questione politica: la volontà di Taur Aire di contare di più nel mondo.

Per ultima, va considerato anche un piccolo avvenimento mistico: quanto infatti Iside, la Guida di Taur Aire, nella notte della sua investitura ha proclamato la sua volontà di espandere il nuovo spirito del culto in tutto il mondo, le nuvole in cielo si sono disperse, ed hanno rivelato la Luna piena in tutto il suo splendore.

Pressoché tutto il mondo ha dichiarato fedeltà al Sinodo ed alle sue nuove Guide. Il nuovo Culto è apprezzato dalla maggioranza, anche se alcuni fedeli, soprattutto a Taur Ruum, rimpiangono il vecchio Culto. Rimangono alcune sacche eretiche, soprattutto nelle zone più isolate dell’Ethulia e dell’Illiria. Particolare menzione va all’odiato Ordine del Trifoglio, che ha rischiato di spezzare in due l’unità della Chiesa cheliana. Anche per questo, si sono decise misure più drastiche e decise, nella guida della Chiesa cheliana. Gli altri culti hanno accettato un po’ tiepidamente il nuovo corso del Culto: in particolare, molti nobili del Reich si aspettano di dover in futuro reprimere molte piccole rivolte di fedeli di Freya.

Il Male

Di tutti i culti dei Cinque, quello di Chel è di sicuro quello che si adopera di più nella distruzione del male e delle aberrazioni. Principale dovere di ogni fedele infatti è mondare la Terra di queste lordure, e difendere gli altri viventi dalle loro influenze.

Questa missione è universale: chi non conosce ancora la purezza della Dea, deve, per il suo bene, essere civilizzato. Spesso partono missioni in luoghi reconditi della creazione, solo per instaurare un nuovo capitolo di Cavalieri, e combattere minacce esotiche e pericolose. Questa missione spesso è interpretata con grande zelo, ed è anche successo che l’interesse d un Tempio su alcune città ethuliche si rivelasse poco gradito ai governanti.

Alcune volte il culto potrà anche essere destabilizzante, ma porta avanti bene il suo ruolo di guardiano della vita: le biblioteche capitolari contengono le maggiori informazioni su eretici, demoni, cultisti di gaia, ed altre aberrazioni simili; interi Templi son dedicati esclusivamente alla caccia di razze immonde, come progenie dei demoni o stirpe elementali: queste creature vengono terminate senza pietà, e poi studiate in laboratorio. Ciò che ormai è sicuro, è che ben pochi possono sfuggire allo sguardo della Dea della Purezza.

Document info
Document views680
Page views680
Page last viewedSun Dec 04 17:13:23 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments