X hits on this document

756 views

0 shares

0 downloads

0 comments

63 / 299

ipotesi il codice serviva ad individuare in fretta responsabili di aree produttive, ufficiali militari, funzionari pubblici. E’ plausibile comunque che la Magia utilizzata al giorno d’oggi dagli arcanisti, non sia paragonabile al livello di potenza raggiunto dalla razza Antica, e questo sarebbe testimoniato dalla suprema maestria dimostrata da Ishaka l’antico. Al giorno d’oggi, dopo millenni di storia, i maghi sembrano comunque aver mantenuto l’abitudine di associare le varie sfere della Magia, in altrettanti colori.

Sfera del Fuoco: Rosso. I Maghi del Fuoco adorano il Rosso, in tutte le sue declinazioni. Lo vestono in tutti i modi, e non sono pochi quelli che si tingono persino i capelli di quel colore. Altri simboli sono la Spada, l’Incensiere, il Candelabro.

Sfera dell’Acqua: Blu Scuro. I Maghi dell’Acqua, i più versatili, declinano il loro vestiario a seconda dell’ambiente in cui vivono, e del tipo di Acqua che preferiscono utilizzare. I maghi del nord del reich, ad esempio, vestono pesantissime tuniche di un blu molto scuro, spesso assieme a pellicce; i Talassomanti del sud, invece, indossano solo parei che presentano tutte le tonalità del blu. Altri simboli sono il Delfino, lo Scudo, il Timone.

Sfera dell’Aria: Azzurro. I Maghi dell’Aria utilizzano l’azzuro in maniera minimale, quasi impercettibile, come l’elemento al quale si riferiscono. Sono i meno appariscenti. Altri simboli sono le Ali dell’Aquila, la Lancia, la Spirale.

Sfera della Terra: Marrone. I Maghi della Terra, enormi e meditabondi, sfruttano il fatto che il cuoio si addica alla loro rappresentazione. Vestiti da viaggio e lavoro, resistenti ed umili, sono i preferiti, arricchiti da particolari in pelle. Altri simboli sono il Martello, l’Ariete, la Pietra Grezza.

Sfera della Luce: Bianco. I Maghi della Luce utilizzano paramenti bianchi, dalla foggia simmetrica, con motivi geometrici; Uqesti indumenti danno loro un senso di ordine misto a religiosità. Sono di certo i più imponenti, ma anche i più fuori luogo. Altri simboli sono il Sestante, la Ruota, il Poliedro.

Sfera delle Tenebre: Nero. I Maghi delle Tenebre sono di certo coloro che declinano i loro studi con più stile. Il nero si addice a tutto, e i maghi delle Tenebre sfruttano questo vantaggio per utilizzare vestiti alla moda. Molti sono irriconoscibili dai giovani nobilotti ethulici, se non per il fatto che vestano un irriducibile “total black”. Altri simboli sono l’Occhio, il Calice, l’Ellisse.

Sfera Comune: in questo caso, dipende molto dal mago. Solitamente si contraddistingue una gerarchia: i maghi apprendisti indossano ornamenti bronzei, i maestri argento, gli arcimaghi oro. Non c’è un esame vero e proprio per passare di “colore”, anche se chi veste argento, ma soprattutto oro, viene spesso chiamato dal Consensus (l’ideale insieme di tutti i Maghi della creazione; ogni gruppetto di maghi, di qualsiasi tipo, lo rappresenta) a dimostrare il proprio valore e la propria saggezza.

I Druidi sono un’eccezione, e utilizzano paramenti verdi e gialli per rappresentare l’utilizzo della magia delle Stagioni. Più i paramenti sono lavorati, più il druido è potente.”

Compendio di Magia, 3° Capitolo, Accademia Magica di Florentia

Alberto Ridolfi

Torna all’Indice

b)Miracoli Divini

“E’ oramai appurato che i prodigi che operiamo, siano possibili grazie alla stessa fonte a cui attingono gli arcanisti. E’ un concetto eretico questo? Allora datemi dell’eretico, ma mai e poi mai datemi del falso. Voglio che i vostri occhi siano aperti, le vostre menti pronte a capire che la Magia, altri non è che l’essenza vitale che permea ogni essere vivente, umano, elfo, nano, e persino orchi e drow. Alberi, animali, bestie, tutte hanno un’energia magica che gli dona l’esistenza, e che noi potremmo chiamare Anima. Già vedo il disappunto negli occhi di alcuni di voi, e se aveste più anni ed esperienza sono certo che non esitereste a mettermi al rogo. Per fortuna, un uomo nella mia posizione, può prendersi alcune libertà, tra cui quella di parola e pensiero. Non voglio

Document info
Document views756
Page views756
Page last viewedThu Dec 08 00:24:24 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments