X hits on this document

664 views

0 shares

0 downloads

0 comments

98 / 299

2008

LUPO BIANCO

Negli ultimi anni, nelle Terre Selvagge, un grande conquistatore è riuscito a dominare e soggiogare buona parte delle comunità presenti, in costante lotta fra loro. In particolare, molti capi guerra orchi sono stati eliminati e sostituiti.

Questo conquistatore si fa chiamare Lupo Bianco, il Vento del Cambiamento. Da dove è spuntato questo conquistatore inarrestabile? Come ha potuto da solo riuscire ad unire le riottose orde sparse per le Terre Selvagge? Dopo qualche anno di organizzazione, la sua orda parte per l’ovest. L’obiettivo non è chiaro, anche se lo scopo primario sembra riunire quanto più Anairon possibile sotto la sua guida. Divide il suo esercito in due grossi tronconi, uno sotto la sua egida personale, e l’altro sotto la guida dei suoi capi guerra più fidati. Il suo troncone si muove verso Sud-Ovest, l’altro verso Sud, deciso a puntare sul ricco Impero Asa. Il Lupo bianco è riuscito ad imporre a orchi, gobelin, barbari ed altri, una disciplina degna di un vero reparto militare, tattiche lucide ed efficienti, che poco hanno a che fare con le normali scaramucce di cui sono soliti gli orchi. Conoscenze strategiche, tattiche ben precise, valutazioni del territorio, sono divenute quindi alla base di ogni grande scontro.

La calata verso l’Impero Asa è lenta, e poco trionfale, forse proprio perché l’esercito non è guidato dal Lupo Bianco. Comunque gli Asa si trovano ben presto consci di essere in grave pericolo, e lanciano nuove razzie, sulle coste del Mare Interno, per catturare schiavi preziosi da impiegare in questa pericolosa guerra, arrivata a ciel sereno.

La discesa verso sud ovest invece è implacabile. Prevedendo un possibile intoppo nella disperata resistenza degli uomini del Reich, infatti, il Lupo Bianco decide di incunearsi fra il Vallo e la terra d’Illiria. Aggirando il Regno nanico di Nag-Dur. E’ proprio qui che l’Orda trova maggiori successi. Infatti le Città illire non riescono ad organizzarsi in una resistenza adeguata, e fondamentalmente soccombono agli assedi di Liberio. L’Illiria è nelle mani del Lupo Bianco, che giustamente però decide di muoversi con velocità verso l’Ethulia, lasciando solo qualche gruppo di uomini a guardia di una terra a cui è stato strappato tutto il possibile, e che comunque sta cercando di riemergere. Gli uomini del Reich, da sempre succubi di una retorica anti Terre Selvagge, questa volta rimangono attoniti davanti al successo del Vento del Cambiamento, anche per il forte dissesto interno dovuto ad anni di guerre civili. Il Lupo Bianco si presenta in Ethulia, passando dal suo angolo nord-orientale, conosciuto come Patriarcato di Aquileiam. Dopo poche settimane di eroica resistenza, questo viene conquistato e saccheggiato in maniera simile all’Illiria: non viene lasciata nessuna possibilità ai difensori di riformare un esercito, e le maggiori città vengono rase al suolo. I Leader militari vengono sterminati, le strutture economiche razziate, e buona parte dello status quo viene sovvertito.

Durante il III mese di Kinich, un forte contingente di orchi e gobelin, capitanati da un auto proclamatosi Lupo Bianco, arriva a Gradara, e ne distrugge alcune istituzioni, saccheggiandole. Nonostante non siano le solite orde disorganizzate, sembrano mancare della strategia propria del lupo Bianco. Il fantomatico capo guerra viene sconfitto, in uno scontro con la milizia cittadina, e subito è chiaro a tutti che non poteva di certo essere il Lupo Bianco, ma un impostore che si fregiava di tale nome. Resta oscuro il motivo di tale attacco però. C’è chi pensa ad un capoguerra con manie di grandezza, chi ad un semplice diversivo,chi ad un gruppo scelto con un obbiettivo ben preciso… Prima del tramonto gli attacchi finiscono però, e degli orchi non se ne avrà più traccia intorno a Gradara. Dopo la fine dell’incursione degli orchi, Aureliano fa il suo ritorno in città, con Villaspada e Splin. E’ chiaro da subito che non è in gran forma, infatti, poco dopo essersi messo a tavola, si alza e si chiude nelle sue stanze.

Document info
Document views664
Page views664
Page last viewedSun Dec 04 08:21:27 UTC 2016
Pages299
Paragraphs4144
Words177797

Comments