X hits on this document

173 views

0 shares

0 downloads

0 comments

13 / 70

pitturazione dell’opera.-

-

Mi dica tutto.- disse Gigi inorridito da quella parola “pitturazione”.

-

Ecco di cosa si tratta: il comitato dei festeggiamenti in onore di san Lorenzo, che ho l’onore di presiedere, ha deciso di dotarsi di un grande quadro rappresentante il nostro amato santo. A tale scopo vuol dare committenza ad un grande artista di dipingere l’effigie del nostro santo patrono, a grandezza naturale. Ecco lo scopo della mia telefonata: sapere se ella è disponibile ad accettare tale commessa.-

-

Dottore, ci dovrei pensare su.- gli rispose Gigi infastidito da quella voce mielata.

-

Maestro, la prego, vorrei subito una sua risposta. Vede io debbo partire per importanti  e improrogabili affari. E visto che la festa del nostro santo patrono cade fra tre mesi, vorrei, lei mi capisce, vorrei concludere subito, perché, caso contrario, avrei il dovere di provvedere altrimenti. Mi scuserà la franchezza, spero, vero Maestro?-.

-

Va bene, accetto, ma vorrei avere al più presto alcune notizie sul santo: per esempio, quanti anni aveva quando morì, come fu martirizzato, di che paese era, in quale epoca visse. Insomma tutte le notizie biografiche possibili.-

-

Ce ne sono poche e sono tutte contenute sul retro di un santino che le farò avere domani stesso. La ringrazio Maestro e la riverisco. Buon lavoro.- E chiuse la comunicazione.

E Gigi si dette del pazzo criminale per aver accettato, del fesso per essere stato intrappolato da Deborah e del grosso bestione per non aver avuto il coraggio di concordare prima il prezzo dell’opera.

E tre mesi dopo la vicenda si concluse così:

Pochi giorni prima dello scadere dei termini concordati, Gigi presentò l’opera, completa, asciutta e verniciata e incorniciata, al Comitato dei festeggiamenti. Il quale la rifiutò! Come, perché?

Perché il dipinto non rassomigliava minimamente alla figura disegnata nel santino, con la quale i fedeli identificavano il santo e alla quale erano ormai affezionati.

-

Ma – tentava di spiegare Gigi a quei cialtroni ignorantacci senza il minimo gusto estetico e senza la più piccola competenza in fatto di arte – Ma signori, il quest’opera è rappresentato un uomo giovane, si, ma virile; un ispanico; una figura dell’impero romano; uno che sta per andare al martirio; insomma ci sono tutti gli elementi per identificarlo. Voi dite i segni esteriori? Ecco i riverberi dei carboni accesi nella sua tunica. Non vi basta? Allora guardare l’espressione del viso: le labbra accennano ad un sorriso, come se accettasse il martirio; ma gli occhi lasciano trasparire l’angoscia dell’uomo che va a morire. Ebbene?: Vi riferite alla graticola? Ah, la graticola, senza la quale…Ebbene, con tutta sincerità vi dico: con quella graticola disegnata nel santino, tuttalpiù ci potete arrostire un chilo di salsiccia, non un uomo di un metro e sessanta. Ma andate al diavolo!-

E arrivò puntualmente la telefonata di protesta e di rimprovero, questa volta di Giacomo Giallongo.

-

Gigi ma che mi combini? Così tratti i clienti che t'indirizziamo?-

-

Chi, tu?-

-

Noi, tramite Deborah, la quale ha insistito nel volertene parlare lei…-

-

Comunque sia, bei clienti mi indirizzate: sono degli ignoranti!-

-

Va bene, ma non tutti possono essere competenti in fatto d'arte, e tu dovresti saperlo. Ma dimmi, esattamente cosa è successo?-

-

E’ successo questo: mi hanno fatto avere un santino di san Lorenzo, il loro santo protettore, come avevo richiesto io, certamente, sissignore, ma io lo volevo solo per prendere i dati biografici, mentre loro s’aspettavano che riproducessi il santino a grandezza naturale. Ma immagina un po’: avrei dovuto dipingere un frocetto di quindici - sedici anni, biondo, con i capelli raccolti nella nuca, con un improbabile vestitino accollato, con un sorriso da ebete sulle femminee labbra, intanto che se ne va ad arrostire sul patibolo. E, come se non bastasse è raffigurato mentre tiene  in una mano un non so quale libro e una palma;  e, nell’altra  un’orribile graticola. Ci pensi?-

Document info
Document views173
Page views173
Page last viewedSun Dec 04 09:13:42 UTC 2016
Pages70
Paragraphs2129
Words45296

Comments