X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 104 / 106

290 views

0 shares

0 downloads

0 comments

104 / 106

dunque di procedure, ma di definire delle pratiche correnti per la formulazione di questa memoria dell’immigrato. Si può pensare dunque alla creazione di un laboratorio di scrittura che divenga uno spazio in cui figli e genitori riscrivano la loro vita, la loro traiettoria, attraverso l’organizzazione di sedute di ascolto in cui i docenti e gli alunni possano ascoltare questi racconti di vita. Questi racconti potrebbero essere registrati e in seguito venire lavorati come testi scritti dagli alunni. Si potrebbe così, alla fine di un ciclo di scrittura, costituire un centro comunale sulla parola e l’immagine degli immigrati. La storia così archiviata diventa memoria e diviene parte integrante del patrimonio della città, evitando l’espulsione che caratterizza spesso la storia degli immigrati. Un’altra operazione potrebbe consistere nell’invenzione virtuale di luoghi della memoria, in cui gli alunni inventano e costruiscono un itinerario della memoria che migra nella storia della città, attraverso la costruzione di un percorso: piazza, giardini, etc. Questa operazione è già svolta ad esempio in Belgio ad opera della fondazione del re Baudoin con le scuole del distretto di Bruxelles. In partenariato con l’università di Modena e Reggio Emilia, le memorie raccolte potrebbero suggerire l’ideazione di un manuale di storia in cui potrebbe essere evidenziata una programmazione didattica.

Document info
Document views290
Page views290
Page last viewedThu Dec 08 15:10:15 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments