X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 11 / 106

238 views

0 shares

0 downloads

0 comments

11 / 106

I problemi sul tappeto vanno ricondotti a due ragioni: La prima è che in realtà non esiste una teoria e una scienza sociale dell’immigrazione, un suo statuto epistemologico. Esiste la realtà e il suo confronto duro con le situazioni, le contingenze, i condizionamenti storici, i contesti locali e internazionali. Questa onnipresenza della realtà come fattore costitutivo dell’immigrazione non permette una teorizzazione massimale, ma obbliga a una continua esperienza e verifica delle scelte strategiche per la gestione del fenomeno. E’ un paradosso di cui soffrono tutti: la realtà dell’immigrazione paradossalmente non ha un apparato scientifico che ne possa aggiustare le derive o gli errori. L’esperienza dell’immigrazione obbliga dunque al suo sdoppiamento, nel senso che la pratica della gestione dell’immigrazione implica la sua verifica. E’ dunque notevole nei casi di Reggio Emilia e di Modena l’abbondante letteratura che in ogni settore – statistica, scuola, sanità, famiglia, cultura, lavoro – cerca di promuovere azioni ma anche di rileggersi. Questa rilettura della pratica dell’immigrazione implica la costruzione di una memoria della stessa. Ma questa letteratura sull’immigrazione nel caso di Reggio Emilia e di Modena colma questo vuoto scientifico, colma l’assenza di una scienza sociale dell’immigrazione, perché costruisce tappa per tappa gli elementi salienti, le strategie e soprattutto le prospettive. In realtà in questa letteratura è contenuto il discorso dell’immigrazione, ma manca la sua prospettiva politica. Un altro paradosso è il seguente. Si può affermare che non vi sarà più il problema dell’immigrazione quando l’integrazione cancellerà di fatto la stessa parola immigrazione. Nei rapporti contraddittori fra immigrazione e integrazione si nascondono tutte le poste in gioco della problematica migratoria: perché integrare significa sciogliere i nodi contraddittori

Document info
Document views238
Page views238
Page last viewedSat Dec 03 22:46:31 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments