X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 18 / 106

285 views

0 shares

0 downloads

0 comments

18 / 106

L'interazione di prospettive (o ruoli) produce culture, e in particolare - nel nostro caso - subculture. Il termine, ampiamente usato in antropologia e in sociologia, si è diffuso negli anni'60-'70 anche nel linguaggio quotidiano; va inteso però nell'accezione di segmento di una cultura più ampia, come piano di condivisione culturale, piuttosto che come entità culturale subordinata o ribelle (Hughes, 1961; Cohen, 1955). Non necessariamente però un individuo è totalmente incapsulato in un singolo segmento, connotato subculturalmente, della struttura sociale. Egli può essere coinvolto in una subcultura tramite un ruolo, o tramite una combinazione di alcuni dei propri ruoli, e in altre subculture attraverso altri ruoli presenti nei propri repertori (Hannerz, 1980). Le subculture più forti e più inclusive sono quelle che possono attingere e integrare segmenti più ampi del repertorio di ruoli; alcune subculture rimangono deboli perchè si basano su un coinvolgimento condiviso soltanto in un campo limitato di attività. Si tratta di un aspetto di un problema generale, quello del coinvolgimento delle subculture in un insieme più ampio. E' chiaro però che i confini subculturali sono spesso più confusi che netti, tranne che nei casi in cui le forme culturali sono intese come emblemi di distinzione sociale, segnali di identità, quando le specificità di una categoria o dell'appartenenza a un gruppo non devono essere confuse (Barth, 1984).

La diversità all'interno di una cultura complessa, come un mosaico, risulta in clusters di significato con diversi livelli di generalità, spesso racchiusi l'uno nell'altro: subculture, subsubculture. Una subcultura etnica può scindersi in base alla classe, e poi ancora in base all'età e al sesso, dal momento che ciascun aspetto provoca un'ulteriore differenziazione delle prospettive tra i partecipanti al processo culturale (Hannerz, 1992; Goodenough, 1978, 1981). Si possono cercare modi per riuscire a superare i gap culturali, modi di rendere le diverse linee di pensiero comprensibili e

Document info
Document views285
Page views285
Page last viewedThu Dec 08 06:58:13 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments