X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 38 / 106

286 views

0 shares

0 downloads

0 comments

38 / 106

3 – Gli organismi sovranazionali e il trattamento giuridico dell’immigrazione

3.1 - Convenzioni internazionali

Vi sono tre fonti internazionali che riguardano direttamente la condizione e il trattamento giuridico dell'immigrato: si tratta della Convenzione di Ginevra sullo statuto dei rifugiati e due convenzioni dell'O.I.L.

La Convenzione di Ginevra del 1951 definisce lo statuto dei rifugiati, evidenziando i rischi di persecuzione in cui la persona incorre nel proprio paese, i suoi diritti nel paese d’accoglienza – che consistono nell’essere trattato come gli altri stranieri, ma con maggiori garanzie contro i rischi di espulsione – e i suoi doveri. Il Protocollo di New York del 1967 ha ribadito i punti principali della Convenzione di Ginevra. Questi due testi sono molto più precisi nel definire i criteri per definire un rifugiato e i suoi diritti, di quanto non lo sia l’art. 14 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1948), che recita: “di fronte alla persecuzione, ogni persona ha il diritto di cercare asilo e di beneficiare dell’asilo in altri

paesi”. Anche se l’articolo 14 non limita la dal solo governo al potere nel paese di

persecuzione

aq

provenienza

del

uella attuata rifugiato, esso

rimane vago ha dei diritti,

sull’obbligo degli altri deve anche trovare un

paesi luogo

di in

concedere asilo. cui farli valere.

Se

il

rifugiato

Document info
Document views286
Page views286
Page last viewedThu Dec 08 08:33:18 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments