X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 47 / 106

231 views

0 shares

0 downloads

0 comments

47 / 106

convenzione di Ginevra (art.18), compreso il diritto alla protezione e a non essere espulsi verso stati in cui esiste un rischio serio di morte, tortura o trattamenti inumani; si afferma che i cittadini di paesi terzi che sono autorizzati a lavorare nel territorio degli stati membri hanno diritto a condizioni di lavoro equivalenti a quelli di cui godono i cittadini dell’Unione (art.15).

Un’altra voce di cui si deve tener conto è quella relativa ai richiedenti asilo, il cui statuto e i cui diritti sono stabiliti nella Convenzione di Dublino. Essa fissa i criteri per l'esame dell'istanza di asilo:

  • -

    la presenza di familiari del richiedente asilo (coniuge e figli minori,

genitore se il richiedente asilo è minorenne), già in possesso della qualifica di rifugiato secondo la convenzione di Ginevra del 1951;

  • -

    il possesso di un titolo di soggiorno o di un visto;

  • -

    l'ingresso irregolare;

  • -

    l'ordine di presentazione delle domande di asilo.

Ma le diverse concezioni giuridiche della figura dell'immigrato e del rifugiato - che si basano sulla nozione di nazionalità -, i fenomeni sociologici, più o meno recenti, di diffidenza e orientati differentemente verso diversi gruppi di immigrati o rifugiati, il contrasto tra diverse esigenze di ambito nazionale, europeo o internazionale rendono problematico il raggiungimento degli obiettivi di omogeneizzazione alla base dell'accordo.

E se la libera circolazione delle merci ha gradatamente potuto realizzarsi, gli accordi sulla libera circolazione degli uomini sono difficili da elaborare e realizzare; inoltre la diffidenza e la chiusura nelle politiche migratorie

Document info
Document views231
Page views231
Page last viewedSat Dec 03 07:46:41 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments