X hits on this document

PDF document

Società multiculturale e cittadinanza nel tempo della globalizzazione. I casi di Modena e ... - page 93 / 106

314 views

0 shares

0 downloads

0 comments

93 / 106

strumenti in grado di agire territorialmente e socialmente su tali questioni in modo organico e omogeneo.

La proposta qui illustrata si indirizza in una doppia direzione: nella relazione Reggio Emilia-Modena e nella relazione con altre città europee

  • o

    quartieri di città europee: ad esempio si può pensare al Comune di Seine

St.Denis vicino a Parigi e alcuni quartieri di città europee come Francoforte e Rotterdam. Si propone di creare un gemellaggio che non si limiti alla logica delle macro-città, ma che si istituisca anche sui quartieri gemellandoli da un paese europeo all’altro, per creare una rete dei quartieri multiculturali delle città europee.

La dimensione del quartiere è essenziale negli interventi volti all’integrazione e alla lotta alle discriminazioni, in quanto innesca dei processi di intercomunicazione solidale – come nell’esperienza olandese di “rinnovamento sociale” avviata alla metà degli anni ’90 – in una dinamica che non si limita alla comunicazione tra immigrati e autoctoni ma coinvolge anche la dimensione intercomunitaria. Questa iniziativa, oltre a dar luogo a una serie di eventi specifici, definirebbe un nuovo partenariato delle città e dei quartieri multiculturali d’Europa, avendo come scopo la stesura non di una carta ma di un patto tra questi quartieri. Si può pensare ad esempio a:

  • -

    un patto per la non-discriminazione, da formulare a livello europeo

  • -

    uno scambio di esperienze sulle pratiche multiculturali

  • -

    l’organizzazione di soggiorni estivi dei ragazzi

dei quartieri

multiculturali in Europa: ad esempio delle famiglie dei ragazzi di Seine St.Denis potrebbero soggiornare a Reggio Emilia o a Modena con attività connesse

Document info
Document views314
Page views314
Page last viewedSun Dec 11 04:43:50 UTC 2016
Pages106
Paragraphs765
Words24781

Comments