X hits on this document

Word document

RELAZIONE GENERALE - page 15 / 41

131 views

0 shares

0 downloads

0 comments

15 / 41

I fori, del diametro di 3÷4 cm, saranno eseguiti con apparecchiature a rotazione. Successivamente alla colatura della malta saranno introdotte nei fori barre ad aderenza migliorata FeB44K di 16 mm di diametro. Lo schema distributivo delle cuciture e le inclinazioni saranno definiti in sede esecutiva, in funzione dei dissesti riscontrati, secondo le indicazioni della Direzione Lavori e della Soprintendenza.

Stabilizzazione delle pareti con tiranti

I tiranti metallici, disposti secondo la direzione trasversale dei corpi di fabbrica, saranno applicati, alle quote d’imposta delle capriate e superiormente alle volte.

Essi saranno realizzati per come descritto negli elaborati specifici sulle strutture.

La sede di posa dei tiranti sarà preparata mediante l’utilizzo di sonde esclusivamente rotative al fine di evitare ogni possibile disturbo all’equilibrio della struttura. Esaurita la pretensione si salderanno i dadi filettati.

Tutte le scanalature effettuate per l’ancoraggio dei tiranti andranno sigillate con malta di calce idraulica naturale e rifinite in modo da non compromettere l’aspetto del paramento murario.

I tiranti saranno zincati a caldo e trattati successivamente con una mano di primer. La finitura sarà eseguita con una mano di smalto ferro-micaceo di colore antracite, opaco naturale, del tipo Sikkens Redox AK 1400, o prodotto equivalente specifico per gli interventi sugli edifici storici.

Sarcitura delle murature mediante “scuci e cuci”

Nei casi di accentuato degrado di alcune zone delle murature si procederà al ripristino dell’originaria continuità strutturale mediante la loro graduale sostituzione. Al fine di non interrompere nel corso dei lavori la funzionalità statica della muratura,

Document info
Document views131
Page views131
Page last viewedWed Jan 18 18:36:42 UTC 2017
Pages41
Paragraphs294
Words8864

Comments