X hits on this document

Word document

RELAZIONE GENERALE - page 4 / 41

106 views

0 shares

0 downloads

0 comments

4 / 41

Nell'ala sud, ripulita ed evidenziata la torre angolare che confina con il nuovo corpo ricostruito, la demolizione dei corpi aggiunti esterni, di scarso valore architettonico, consente di ritrovare la completezza della antica muratura perimetrale segnata dalla scrittura merlata, ostruita e sovralzata nel tempo, ma ben leggibile.       

La ricostruzione della parte conclusiva di quest’ala, contraffortata con alcuni elementi architettonici esterni collocati sulle misure stabilite dalla antica merlatura, consente di recuperare un'unica quota al grande muro di chiusura e di tornare ad assestarvi, dall'interno, i fabbricati restaurati con funzioni di servizio appoggiatisi ad esso nel tempo, tornando a collegarli con la distribuzione lineare a sbalzo sulla corte che li ha sempre caratterizzati.

È emblematico poter considerare, alfine, che il progetto prende avvio da un impianto primario, quello romano, e su quello appoggia la propria evoluzione come seguendo, ogni volta, una logica unità del tempo architettonico.

Riscritta anche nella continuità dei materiali (il mattone padano) la spazialità del Castello restituisce un nuovo luogo di Novara, esprimendolo nel linguaggio dei materiali e delle tecniche conosciute.

Nell’Ala Nord l’intervento previsto nel presente progetto esecutivo, fatta eccezione per la ricostruzione della torre, è essenzialmente teso a consolidare e monitorare  i corpi esistenti a destra e sinistra, conservandone pienamente e confermandone il carattere architettonico.

Document info
Document views106
Page views106
Page last viewedThu Dec 08 18:59:21 UTC 2016
Pages41
Paragraphs294
Words8864

Comments