X hits on this document

Word document

BOZZA INCOMPLETA - page 50 / 82

260 views

0 shares

0 downloads

0 comments

50 / 82

Si distingue tra immobilizzazioni tecniche materiali (strutture, quali fabbricati e impianti, o mezzi, quali macchine e attrezzature) e immobilizzazioni tecniche immateriali (conoscenze tecnologiche, brevetti, know-how, pubblicità e altri investimenti analoghi caratterizzati da utilizzabilità protratta nel tempo, ma non consistenza fisica).

IMPONIBILE3.3

Imponibile è l’importo (reddito o valore del bene a seconda del tipo d’imposta) in base al quale è calcolata un'imposta. L'ICI ad esempio si calcola sul valore catastale di un immobile, l'IRPEF sul totale dei redditi.

In prima approssimazione si può affermare che l’imponibile coincide con il reddito generato (o ricevuto), cioè, nel caso dell’impresa, con il profitto.

Approfondendo, va introdotto il concetto di detrazione fiscale: il fisco riconosce che certe tipologie di spese possono essere (entro limiti prefissati) defalcate dal reddito ai fini del calcolo dell’imponibile. Un esempio significativo sono, per le famiglie, le spese mediche o le spese per istruzione; per le imprese, gli ammortamenti possono (entro certi limiti) essere defalcati dall’imponibile.

IMPORTAZIONE

Acquisto, sia come atto individuale che nell’esercizio del commercio, di merci capitali o servizi,  all’estero (cioè all’esterno del mercato allo studio).

IMPOSTE

Somme che lo Stato (nella sua funzione fiscale) esige dai cittadini per sostenere le spese necessarie ad assolvere i suoi compiti.

Le imposte, sono un tributo dovuto senza corrispettivo diretto in quanto destinato in generale all’assolvimento da parte dell’autorità pubblica dei suoi compiti. Le tasse, invece21, sono somme che i cittadini o le imprese pagano a fronte di una prestazione che ricevono dalla pubblica autorità (per esempio tasse scolastiche, tasse di concessione governativa). In passato era stretta la correlazione tra tasse e tariffe nel senso che la tariffa indicava il valore unitario della tassa dovuta per la prestazione di un servizio che poteva essere in misura diversa; tipico il caso della allora denominata tassa comunale per il ritiro dei rifiuti solidi urbani. Ne linguaggio comune il termine tasse (soprattutto al plurale) si riferisce genericamente a qualunque tributo ( e quindi viene a comprendere imposte e tasse).

Le imposte sono determinate come una quota (denominata aliquota) delle risorse generate o possedute dai soggetti economici ovvero su somme trasferite da un soggetto economico all’altro: tale quota è determinata aliquota.

Una prima distinzione fra diversi tipi di imposte e quella fra imposte dirette (legate al reddito, come l’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) o l’imposta sul reddito delle persone giuridiche (IRPEG), o legate alla proprietà) e imposte indirette (come il prelievo fiscale sui carburanti e sui combustibili o l’imposta sul valore aggiunto – IVA o l’imposta sull’incremento di valore degli immobili INVIM).

21 Può essere utile, per cogliere la differenza tra tasse e imposte, ricordare che la tassa di circolazione delle auto è stata trasformata in imposta sulla proprietà delle auto; prima era un corrispettivo per l‘uso delle strade ecc. ora è un prelievo fiscale su un bene patrimoniale: il  risultato è che ora paga anche chi tiene l’auto in garage.

18/11/2002

Document info
Document views260
Page views260
Page last viewedThu Jan 19 03:16:54 UTC 2017
Pages82
Paragraphs1460
Words27465

Comments