X hits on this document

76 views

0 shares

0 downloads

0 comments

16 / 32

Danno morale

è il danno non patrimoniale che consiste nei patemi d'animo, nelle sofferenze psichiche e fisiche, nei disagi in genere conseguenti ad un atto illecito o ingiusto subito.

Capacità giuridica speciale e relativa

Alla nozione di capacità giuridica generale sono state affiancate le nozioni di capacità giuridica speciale e di capacità giuridica relativa.

Si parla di capacità giuridica speciale con riferimento ai casi in cui la soggettività giuridica di una categoria di persone risulta circoscritta, ad esempio gli stranieri. L'art. 16 delle disposizioni preliminari al codice civile prevede che lo straniero sia ammesso a godere dei diritti civili attribuiti al cittadino a condizione di reciprocità e salve le disposizioni contenute in leggi speciali. Nel godimento dei diritti civili lo straniero non viene più equiparato, come sanciva l'art. 3 del codice civile del 1865 al cittadino, ma vanta una capacità di diritto privato corrispondente a quella che il suo Stato riconosce al cittadino italiano.

Nell'epoca attuale tende tuttavia ad affermarsi un principio sovranazionale di capacità giuridica generale connesso al riconoscimento universale dei diritti della personalità, che supera la regola della reciprocità prevista dall'art. 16 prel. L'art. 21, 2° co., della Carta di Nizza vieta qualsiasi discriminazione fondata sulla cittadinanza.

La capacità giuridica relativa viene riferita alle ipotesi in cui la capacità è limitata o esclusa con riguardo soltanto a singoli soggetti e in presenza di particolari condizioni. Si parla anche di incompatibilità e si adducono come esempi le norme che prevedono impedimenti al matrimonio (artt. 87 e 88 c.c.), all'adozione (artt. 293 e 295 c.c.), alla nomina di tutore (art. 350 nn. 2 e 3 c.c.).

Tradizionalmente erano considerati come limiti alla capacità giuridica quei casi in cui l'ordinamento subordina a requisiti di età, sesso, salute, onore, la titolarità di alcune situazioni soggettive (ad esempio, la condizione del fallito): si è parlato pure a questo riguardo di capacità giuridica speciale. Appare più corretto ricondurre le fattispecie in questione alle nozioni di capacità di agire e di legittimazione ad esercitare i diritti, piuttosto che indicarle quali limiti alla capacità giuridica generale. Quest'ultima, infatti, non può subire alcuna compressione.

Document info
Document views76
Page views76
Page last viewedTue Dec 06 12:20:10 UTC 2016
Pages32
Paragraphs468
Words17983

Comments