X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 17 / 50

149 views

0 shares

0 downloads

0 comments

17 / 50

Figura etimologica o annominazione

Consiste nel ripetere nello stesso verso due o più parole che hanno la stessa base etimologica. Amor, che a nullo amato amar perdona... (Dante, Inferno, c. V, v. 103) Morte m' ha morto, e sola po far Morte ch' i' torni a riveder quel viso lieto. (F. Petrarca, Mia benigna fortuna è 'l viver lieto, vv. 43-44) Misera Armida, allor dovevi, e degno ben era, in quel crudele incrudelire, che tu prigion l'avesti;... (T. Tasso, Gerusalemme liberata, c. XVI, vv. 513-515) Ah, intendo: il suo cervel, Dio lo riposi, in tutt'altre faccende affaccendato, a questa roba è morto e sotterrato. (G. Giusti, Sant'Ambrogio, vv. 24-26) Tra i popoli dei nidi, io vi sentii la voce mia di fanciullo... E vidi nel crocevia, la croce. (G. Pascoli, Mia madre, vv. 13-16) Ed ecco una nave, ecco le vele etrusche partitesi dal lito di Luni lunato e niveo di marmi. (G. D'Annunzio, Le madri, vv. 65-69) Il suo amore, impassibile farebbe numerare le innumere sue spine spargendosi nelle ore, nei minuti. (G. Ungaretti, Cori descrittivi di stati d'animo di Didone, XIII, vv. 3-5)

Document info
Document views149
Page views149
Page last viewedThu Dec 08 14:34:50 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments