X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 25 / 50

159 views

0 shares

0 downloads

0 comments

25 / 50

Raddoppiamento (Geminatio o Epanalessi)

Forma di ripetizione che consiste nel raddoppiare una o più parole, due o più volte, senza l'intervallo d'altre parole, all'inizio, alla fine o all'interno di un verso. Dunque che è? Perché, perché ristai? (Dante, Inferno, II, 121) [...] coll'altre schiere travagliate e 'nferme, gridan: O Signor nostro, aita, aita; (F. Petrarca, Spirto gentil che quelle membra reggi, 61-62) Cangia, cangia consiglio, pazzarella che sei. (T. Tasso, Aminta, Atto I, Scena I, 165-166) Amore, amore, assai lungi volasti dal petto mio, che fu sì caldo un giorno... (G. Leopardi, La vita solitaria, 39-40) [...] io voglio io voglio adagiarmi in un tedio che duri infinito. (G. Carducci, Alla stazione in una mattina d'autunno, 59-60) Ma non per me, non per me piango; io piango per questa madre che, tra l'acqua spera, per questo padre che desìa, nel fango; (G. Pascoli, Il giorno dei Morti, 160-162) Qual donna s'abbandona (se non tu, se non tu) sì dolcemente con questa placata correntìa? (G. D'Annunzio, Bocca d'Arno, 6-8) Ha qualcosa di me, di me lontano nel tempo... (U. Saba, Il fanciullo appassionato, 3-4)

Anadiplosi

Document info
Document views159
Page views159
Page last viewedSun Dec 11 06:50:48 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments