X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 29 / 50

151 views

0 shares

0 downloads

0 comments

29 / 50

Ipallage

Consiste nell'attribuire ad un termine l'aggettivo che si riferisce ad un altro all'interno di uno o due versi. ... tal mi fec'io di mia virtute stanca                                >>> è il poeta abbattuto, non il suo coraggio (Dante, Inferno, II, 130) ... e spesso all'ore tarde, assiso sul conscio letto, dolorosamente                                >>> è il poeta conscio, non il letto (G. Leopardi, Le ricordanze, 113-114) O desiata verde solitudine                                          >>> è la campagna verde, non la solitudine lungi al rumor de gli uomini! (G. Carducci, Ruit hora, 1-2) Qual è questa via senza fine che all'alba è sì tremula d'ali?                                      >>> sono le ali tremule, non la via (G. Pascoli, Le rane, 9-10) O forse lungo l'Affrico che riga la pallida contrada                                                       >>> sono gli ulivi pallidi, non la contrada ove i campi il cipresso han per confine? (G. D'Annunzio, Il fanciullo, 8-10) E ora, in queste mattine così stanche                                                                 >>> è il poeta stanco, non le mattine che ho smesso di chiedere e di sperare,... (V. Cardarelli, Estiva, 23-25) Il fanciullo preme sulla terra la sua mano vittoriosa                                                  >>> è il fanciullo vittorioso, non la mano (L. Sinisgalli, Vidi le Muse, II, 12-13) Deola passa il mattino seduta al caffè e nessuno la guarda. A quest'ora in città corron tutti sotto il sole ancor fresco dell'alba...                             >>> è l'alba fresca, non il sole (C. Pavese, Pensieri di Deola, 1-3)

Asindeto

Document info
Document views151
Page views151
Page last viewedFri Dec 09 12:34:48 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments