X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 35 / 50

182 views

0 shares

0 downloads

0 comments

35 / 50

Sommessi accenti e tacite parole, rotti singulti e flebili sospiri de la gente ch'in un s'allegra e duole,... (T. Tasso, Gerusalemme liberata, C. III, vv 41-43) ... Al tardo onore non sorser gli occhi tuoi; mercé, non danno, l'ora estrema ti fu... (G. Leopardi, Ad Angelo Mai, vv 132-134) strumenti ciechi d'occhiuta rapina, (G. Giusti, Sant'Ambrogio, v 83) Breve e amplissimo carme, o lievemente co 'l pensier volto a mondi altri migliori l'Alighier ti profili o te co' fiori colga il Petrarca lungo un rio corrente; (G. Carducci, Al sonetto, vv 1-4) dov'era, dietro siepi riquadre di biancospino, dietro un cancello verde, ciò ch'era della mia madre, nostro, ma poco; poco, ma bello. (G. Pascoli, Il nido di "Farlotti", vv 9-12)

Ironia

Consiste nel dire il contrario di ciò che si pensa. Godi, Fiorenza, poi che se' sì grande, che per mare e per terra batti l'ali, e per lo 'nferno tuo nome si spande! (Dante, Inferno, XXVI, 1-3) Oh me dolente! Come mi riscossi quando mi prese dicendomi: - Forse tu non pensavi ch'io loico fossi! - (Dante, Inferno, XXVI, 121-123) Vieni a veder la gente quanto s'ama! E se nulla di noi pietà ti move, a vergognarti vien della tua fama. (Dante, Purgatorio, VI, 115-117) [...] talmente che le misere donzelle ch'abbino o aver si credono beltade

Document info
Document views182
Page views182
Page last viewedThu Jan 19 05:13:31 UTC 2017
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments