X hits on this document

Word document

Figure di parola e di pensiero - page 42 / 50

135 views

0 shares

0 downloads

0 comments

42 / 50

Ipotiposi

Consiste nel rappresentare vivamente una persona, un animale, una cosa, un avvenimento. Ed ei mi disse: - Volgiti; che fai? Vedi là Farinata, che s'è dritto: dalla cintola in su tutto il vedrai - I' aveva già 'l mio viso nel suo fitto; ed ei s'ergea col petto e con la fronte, com'avesse l'Inferno in gran dispitto: (Dante, Inferno, C. X, vv 31-36) Infiamma d'ira il Principe le gote, e ne gli occhi di foco arde e sfavilla, e fuor de la visiera escono ardenti gli sguardi e insieme lo stridor de' denti. (T. Tasso, Gerusalemme liberata, C. VII, vv 333-336) Senti raspar fra le macerie e i bronchi la darelitta cagna ramingando su le fosse e famelica ululando; e uscir del teschio, ove fuggia la luna, l'upupa, e svolazzar su per le croci sparse per la funerea campagna, (U. Foscolo, Dei Sepolcri, vv 78-83) I cipressi che a Bolgheri alti e schietti van da San Guido in duplice filar, quasi in corsa giganti giovinetti mi balzarono incontro e mi guardar. (G. Carducci, Davanti San Guido, vv 1-4) Tre casettine dai tetti aguzzi, un verde praticello, un esiguo ruscello: Rio Bo, un vigile cipresso. (A. Palazzeschi, Rio Bo, vv 1-5) Il portiere caduto alla difesa ultima vana, contro terra cela la faccia, a non veder l'amara luce. Il compagno in ginocchio che l'induce, con parole e con mano, a rilevarsi, scopre pieni di lacrime i suoi occhi. (U. Saba, Goal, vv 1-6)

Document info
Document views135
Page views135
Page last viewedSun Dec 04 19:01:11 UTC 2016
Pages50
Paragraphs254
Words9041

Comments